lunedì 22 Luglio 2024
spot_img

Corruzione a Pontinia, i primi indagati dal gip negano le accuse

Sono stati interrogati i primi tre arrestati nell’operazione Telonai a Pontinia. Si tratta di Giorgio Sottile, Marco Marchetti e Maurizio Filiberti. I tre sono legati alle società che sarebbero state favorite dall’accordo corruttivo. Sono comparsi, per rogatoria, davanti ai giudici per le indagini preliminari di Roma e di Ravenna. Tutti hanno risposto alle domande, fornendo una propria versione dei fatti e negando le accuse. 

Sottile è il responsabile del servizio tributi della Kibernetes, e avrebbe secondo l’accusa fornito all’avvocato Scirè gli atti necessari per la predisposizione del bando di gara per la riscossione dei tributi del Comune di Pontinia, così come gli schemi relativi alle caratteristiche specifiche della società. Così che fosse più semplice elaborare un bando di gara ad hoc.

Marchetti è invece dipendente della Novares, l’altra società che secondo gli inquirenti sarebbe stata favorita. Anch’egli avrebbe fornito a Scirè tutte le informazioni sull’azienda.

Domani sono invece fissati gli interrogatori dell’assessore Luigi Subiaco, dell’avvocato Raffaele Scirè e del commercialista Gianfranco Castellano. Sfileranno in mattinata davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina, Giuseppe Cario. 

Silvia Colasanti
Silvia Colasanti
Giornalista pubblicista dal 2009 ha cominciato a scrivere nel 2005. Laureata in Scienze politiche, con un Master in Diritto europeo, ha lavorato per tre anni (tra le altre esperienze) nella redazione de Il Tempo Latina, poi come redattrice al Giornale di Latina. Si occupa essenzialmente di cronaca, in particolare di cronaca giudiziaria

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img