sabato 3 Dicembre 2022

Corridoio Roma-Latina, ad aprile 2015 al via i cantieri: 7 anni di lavori per 2,7 miliardi

di Redazione – Un’opera faraonica, è il caso di dirlo, quella per la realizzazione del cosiddetto Corridoio Roma-Latina, ma tecnicamente indicato come “Corridoio Tirrenico Meridionale”.

Vincenzo Pozzi, commissario governativo straordinario preposto proprio all’esecuzione dell’opera, ha dato l’annuncio atteso da 13 anni: “al via i lavori”. I cantieri saranno aperti entro il 4 aprile 2015 e dureranno 7 anni. L’opera quindi, se tutto andrà per il verso giusto, sarà realizzata entro il 2021.

2,7 miliardi, 14,6 milioni a chilometro, questo il costo dell’infrastruttura che darà lavoro a 4000 persone. Nello specifico è prevista la costruzione degli assi autostradali Roma–Latina e Cisterna–Valmontone, per un totale di 99,8 km, più 46,2 km di opere connesse al sistema autostradale. Dell’opera faranno parte anche due complanari all’autostrada Roma–Latina nel tratto Aprilia Sud–Latina per circa 18,2 km e l’adeguamento funzionale di un tratto di circa 22 km dell’attuale Pontina Nuova, per circa 40,2 chilometri.

E’ stato stimato che il Corridoio Tirrenico Meridionale avrà effetti positivi non solo sul traffico ma anche sull’occupazione. Della riduzione del traffico beneficeranno anche la Roma-Fiumicino con il 40% in meno, il Gra (-19%), la Colombo (-12%) e ovviamente la Pontina (-22%). Per quanto riguarda l’occupazione si stima che annualmente l’indotto nel periodo di gestione dell’infrastruttura creerà indirettamente 50.000 posti di lavoro.

CORRELATI

spot_img
spot_img