Rispetto alla giornata di ieri, si registra 1 nuovo caso positivo collocato nel Comune di Aprilia.

Si tratta di un link familiare con la donna di nazionalità indiana e di rientro dall’India che era già in isolamento.

Questo quanto rilevato dal bollettino ufficiale della Asl di Latina.

Contestualmente non si registrano nuovi decessi e aumentano, arrivando a 503, i guariti.

Nessun paziente Covid è ricoverato presso la Terapia Intensiva del Goretti.

Questa mattina intanto si è svolto un incontro con i rappresentanti della Asl Roma 2 ed alcuni rappresentanti della Comunità del Bangladesh a Roma per dare alcune informazioni operative che verranno tradotte nella lingua madre e diffuse attraverso social e i canali della Comunità che è ‘amica della città di Roma’.

“In particolar modo si invitano – spiegano dalla Regione – tutti coloro che dal 1° giugno sono rientrati dal loro Paese o siano entrati in contatto stretto con persone di rientro dal Bangladesh a recarsi presso il drive-in di Santa Caterina delle Rose operativo tutti i giorni dalle 9 alle 18 in Largo Preneste (Asl Roma 2) per effettuare i test”.

In via del tutto straordinaria sono stati predisposti, in collaborazione con la Comunità, ulteriori due punti che saranno disponibili per questo sabato e questa domenica in piazza della Marranella n° 1 e via degli Eucalipti n°20 (Asl Roma 2).

Coloro che non abbiano sintomi sono invitati a rispettare l’isolamento per 14 giorni dopo l’arrivo ricordano le regole fondamentali di distanziamento. E per coloro che non hanno una possibilità logistica vengono messi a disposizione degli appositi alberghi.

“Non sono ancora terminate le operazioni di laboratorio dei test, ma sono già saliti a 21 i passeggeri del volo speciale autorizzato dall’Enac diretto da Dacca (Bangladesh) atterrato ieri nel pomeriggio all’aeroporto di Fiumicino risultati positivi al tampone. Una vera e propria ‘bomba’ virale che – spiega l’assessore D’Amato – abbiamo disinnescato con tempestività attraverso l’ordinanza del presidente Zingaretti”.