giovedì 29 Settembre 2022

Coronavirus, test rapidi dai medici di base. A Cori si parte nella struttura dell’ospedale di comunità

“Non esitate a chiamare il sindaco e il Comune, questa è una battaglia che vinciamo tutti insieme. I numeri sono importanti e richiedono massima attenzione. Dobbiamo fare di tutto per evitare che quanto accadito nella RSA di Cori, con il virus che +è entrato proprio dove non doveva, si ripòeta”.

Si chiude così il messaggio del sindaco Mauro De Lillis in relazione alla situazione epidemiologica nel territorio di competenza.

In questi giorni il primo cittadino ha effettuato un incontro anche con i medici di base per capire quanti sarebbero stati disposti ad effettuare i test rapidi. Si tratta, infatti, di un anello debole del sistema questo che consentirebbe di aumentare in modo esponenziale anche il tracciamento. Ma al bando della regione inpochi avevano risposto soprattutto  a causa delle criticità legate alla sommistrazione di tali test in massima sicurezza.

Per questo serve una struttura adeguata che il sindaco ha repentinamente, rispondendo all’appello dei medici di Cori e Giulianello. identificato  nell’ospedale di comunità dove i medici di base potranno effettuare i test rapidi.

Un ulteriore sforzo, come sottolinea il sindaco nella diretta social, “dobbiamo effettuare uno sforzo comune non solo per Cori ma per tutta la provincia di Latina “Per questo il nostro ospedale potrebbe rivelarsi utile anche per ospitare i pazienti non Covid provenienti dall’ospedale Santa Maria Goretti e con patologie non complesse.

CORRELATI

spot_img
spot_img