In questi giorni risuonano alte le parole del mio maestro di Kickboxing, Tiziano Pugliese.

Era lui che fino a perdere il fiato ci urlava di tenere alta la guardia, di coprire il viso e la mandibola per impedire all’avversario di entrare e di stenderci.

Quelle parole oggi risuonano fortissime e vorrei che molti altri abbiano avuto la fortuna di ascoltarle.

Perchè oggi, più che mai, quella guardia deve restare alta. Non facciamoci entusiasmare da piccolissimi, quasi impercettibili punti percentuale.

Non facciamoci prendere da una lettura falsata dei dati.

L’emergenza Covid 19 è tutt’altro che passata. Ma è in questi momenti, quando si pensa che il peggio sia alle spalle e non è assolutamente così, che il nemico, soprattutto quando è subdolo e silenzioso come in questo caso, entra e colpisce sul fianco scoperto.

Continuiamo a vedere e a leggere di persone che, come se si trattasse di una vacanza, vanno in giro a raccogliere asparagi, a correre, a girare per le strade come se nulla fosse.

Restate a casa. Se non lo volete fare perchè vi credete invincibili, e non lo siete, fatelo per tutte le persone che questo maledetto virus si è già portato via.

Fatelo per le loro famiglie che non hanno potuto stare accanto ai propri cari e che vivono con una tragedia incolmabile nel cuore.

Fatelo per tutte le persone disabili ed anziane chiuse in casa, sole, circondate solo dalla paura.

Fatelo per tutti i bimbi, anche e soprattutto quelli con patologie croniche, che hanno bisogno di aria e di svago e sono costretti a casa.

Fatelo per tutti quelli che ogni giorno devono per garantire a noi sicurezza, assistenza, servizi primari andare a lavoro.

Fatelo per chi ha perso il lavoro e che a causa del comportamento di alcuni idioti rischia di vedere prolungarsi a tempo indeterminato questa crisi senza sapere come mettere il cibo sulla tavola ai propri figli.

Il tempo per fare gli idioti lo avrete anche dopo. Ora cercate di dare un senso alla vostra vita.

Non è il momento di cantare sui balconi l’unità del Paese.

E’ il momento del silenzio, delle azioni, della condivisione, dell’altruismo per l’unità del Paese.

Alziamo la guardia, tutti insieme, davvero.

Allora lo sconfiggeremo davvero.