Monte Vele Trail
Il castello baronale di Fondi dal quale partirà la gara

Una decisione arrivata in tarda serata. Figlia della responsabilità a cui la politica e le istituzioni a tutti i livelli sono state chiamate a fronte del numero di contagi crescente che ha fatto di Fondi il cluster di riferimento della provincia di Latina.

Da ieri la città è blindata, gli spostamenti ridotti al lumicino, le persone barricate in casa.

Una scelta dolorosa che ha messo ogni singolo cittadino di tutti i Comuni della provincia di Latina di fronte alla forza di un virus che deve essere arginato con ogni mezzo.

Se Codogno era lontana, Fondi è vicina, vicinissima. Lì ci sono i nostri parenti, i nostri amici, i nostri colleghi di lavoro.

Lì c’è una delle realtà produttive, il Mercato ortofrutticolo, più importanti d’Europa.

A Fondi ci sono imprese, del settore turistico, agroalimentare, solo per citarne alcune, che contribuiscono alla crescita del Pil del nostro territorio e a renderlo un’eccellenza nel Lazio.

Per questo siamo tutti cittadini di Fondi. Siamo tutti parte della paura e del dramma che in quella città si sta vivendo.

Perchè siamo un’unica grande comunità che può sconfiggere questo virus solo se si unisce, nelle azioni, nelle scelte, individuali e collettive, per riempire di contenuti gli striscioni dei nostri bimbi che campeggiano sui balconi con la scritta “andrà tutto bene”.

Aver reso Fondi zona rossa non esenta alcuno di noi dalla responsabilità perchè non esiste muro che possa fermare il virus, esistono solo persone che attenendosi coscienziosamente alle regole e alle restrizioni possono evitare che il caso Fondi possa diventare quello Latina, Sezze, Gaeta, Aprilia.

Fondi e i suoi cittadini sono una comunità forte, determinata orgogliosa.

Ciascuno di noi è cittadino di Fondi oggi più che mai perchè ogni battaglia vinta in questa città, ogni caso positivo in meno è la vittoria di un’intera provincia, di una Regione, dell’Italia combattiva e solidale non a parole ma nei fatti.