Una piccola tregua è stata registrata oggi, stando quanto riportato dal bollettino ufficiale della Asl di Latina, in provincia dove i casi rilevati sono 7.

Rispetto alla giornata di ieri, infatti si registrano 7 nuovi casi positivi, tutti trattati a domicilio e distribuiti nei Comuni di Cisterna di Latina (1), di Gaeta (2), di Fondi (1), di Itri (1) e di Sabaudia (2).

Non si registrano nuovi decessi. I casi sul territorio sono diventati, complice l’impennata di contagi, a 1021.

Si ricorda che la Asl di Latina, di concerto con il sindaco di Formia, ha attivato un “Drive in” provvisorio dalle 14 di sabato 19 settembre nell’area del mercato di Formia che proseguirà nelle giornate di domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020.

Si invitano tutti coloro che ritengono di aver avuto contatti con i luoghi in cui si concentra il
focolaio di Formia, a recarsi al Drive in, per il tampone rapido: l’accesso è spontaneo e non richiede la prescrizione medica.

L’azienda invita a distribuirsi nelle 3 giornate al fine di evitare lunghe attese. Si invitano tutti i cittadini di Formia ad indossare le mascherine anche nelle ore diurne ed a rispettare rigorosamente le disposizioni in materia di prevenzione.

Sul dato provinciale continua a pesare in modo esponenziale il dato inerente il focolaio scoppiato a Formia dove il sindaco Paola Villa ha provveduto, oltre ad imporre l’obbligo delle mascherine, anche a chiudere tre attività collegate all’imprenditore Gianni Purificato risultato positivo al Covid e ricoverato allo Spallanzani.