mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img

Coronavirus, niente visite agli amici per la Fase 2 ma solo ai parenti, compresa tra gli “affetti stabili” anche la suocera

A volte sono più di una famiglia, sono le persone che si scelgono, con cui si condividono percorsi molto lunghi, spesso complessi, ma non sono considerati in questo distributore automatico di decreti che è diventato il Governo Conte, “affetti stabili“.

Pertanto nella cosiddetta fase, quella che per capirci inizierà da domani maggio, non rientrano tra le persone a cui sarà possibile fare visita.

Sulla vicenda congiunti il Governo ha, dopo giorni di caos e di interpretazioni, tentato, di nuovo, di spiegare cosa sia possibile fare e cosa no.

Quindi? Sono congiunti: “parenti, affini, partner nelle unioni civili” e quelle persone “legate da un legame affettivo stabile”, i consanguinei, genitori, fratelli, nonni, zii, nipoti e cugini).

Ma anche gli “affini”, ovvero i familiari acquisiti da parte del coniuge, come ad esempio la suocera e il cognato.

Gli incontri, che devono svolgersi comunque rispettando tutte le misure di prevenzione e riduzione del contagio da Covid 19, possono avvenire tra un massimo di due persone.

“E’ comunque fortemente raccomandato limitare al massimo gli incontri con persone non conviventi, poiché questo aumenta il rischio di contagio”.

I componenti della stessa famiglia potranno viaggiare sulla stessa auto.

Per leggere tutte le Faq del governo clicca qui: http://www.governo.it/it/faq-fasedue

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img