“Nella Asl Roma 6 oggi si registrano 7 nuovi casi positivi tutti riferibili ad un cluster familiare già noto per altri due casi che puo’ ritenersi limitato allo stretto ambito familiare tra Anzio e Ardea. In corso l’indagine epidemiologica e il contact tracing”.

A comunicarlo il portale della salute della regione Lazio.

Sul territorio quello che continua a far paura è il verificarsi di focoloai.

A Fiumicino due locali sono stati chiusi dopo che i titolari e un dipendente sono risultati postivi.

Alta la tensione e soprattutto l’invito da parte della Regione a seguire scrupolosamente le regole previste.

in particolare oltre al distanziamento sociale e all’uso della mascherina quello, da parte degli esercenti, di registrare gli accessi e di prendere almeno un contatto telefonico e nominativo per ciascun tavolo.

Il rischio altrimenti è quello di non riuscire a risalire a tutte le persone che potrebbero essere state a contatto con eventuali contagiati.

Nel pomeriggio il sindaco di Ardea ha specificato che, rispetto a quanto riportato dalla Regione lazio, nessuna persona è risultata positiva in città. La famiglia interessata, infatti, vive al confine di Anzio.