giovedì 30 Marzo 2023

Coronavirus, impennata dei casi costante. Nel Lazio rischio obbligo mascherina anche all’aperto

Una decisione che per molti sembra essere naturale ma che poteva essere evitata.

E’ quella legata ad una stretta sulle misure di prevenzione per la diffusione del Coronavirus nel Lazio.

Alcuni Comuni, è il caso di Itri e Roccagorga, dopo la riunione che si è svolta in prefettura, hanno già messo nero su bianco le ordinanze relative all’obbligo di uso della mascherina anche all’aperto.

Ora, però, l’obblgo potrebbe arrivare direttamente dalla regione Lazio constatata l‘impennata subita dalla curva dei contagi nelle ultime settimane con picchi, mai toccati neanche nel pieno della pandemia, di 238 casi ieri nel lazio e 41 nella provincia di latina solo un paio di giorni fa.

Numeri che alzano l’asticella dell’allerta evidenziando come si sia eccessivamente abbassata la guardia dando al Covid 19 nuove gambe forti su cui correre e circolare a macchia d’olio ingenerando focolai sparsi quasi indistintamente in ogni comune della regione.

L’assessore regionale Alessio D’Amato, come anticipato a Il Messaggero, sta monitorando la situazione e la decisione potrebbe, a meno che non si verifichi una stabilizzazione dei casi al ribasso, finire in un’ordinanza come accaduto in altre capitali europee.

 

CORRELATI

spot_img
spot_img