martedì 7 Febbraio 2023

Coronavirus, il prefetto convoca i sindaci. “Controlli serrati in provincia di Latina per evitare assembramenti”

Vigilare e mettere in atto tutte le azioni necessarie al fine di evitare assembramenti nei Comuni della provincia di Latina.

Questo in massima sintesi l’appello avanzato oggi, nel corso della riunione in videoconferenza con i sindaci, dal prefetto Maurizio Falco.

Un’esigenza non rinviabile che nasce a seguito di quanto, nonostante le misure restrittive in atto, è accaduto solo nello scorso fine settimana e quanto accade ogni giorno anche nei parcheggi o nei parchi pubblici tra ragazzi non solo giovanissimi.

La curva epidemilogica deve essere raffreddata, la pressione sugli ospedali del territorio a partire dal Santa Maria Goretti di Latina deve essere diminuita.

Per farlo ridurre i contagi è la parola d’ordine.

“La richiesta fatta ai sindaci, in collaborazione con le forze dell’ordine, è quella di – spiega il sindaco di Roccasecca dei Volsci, Barbara Petroni in un post su Facebook – individuare le aree maggiormente a rischio assembramento e di vigilare attentamente soprattutto in occasione del fine settimana, affinché vengano rispettate le normative vigenti in materia di contenimento della diffusione del Covid-19″.

Il prefetto ha ribadito che i prossimi 15 giorni saranno cruciali per verificare la eventuale riduzione della curva dei contagi in seguito alle misure adottate in campo nazionale.

La riunione è stata convocata anche a seguito della circolare inviata dal capo di Gabinetto del ministro dell’Interno, Bruno Frattasi, ai prefetti dopo le immagini dell’ultimo fine settimana con centinaia di persone in strada.

I controlli sono finalizzati a consentire interventi più efficaci e tempestivi per evitare gli assembramenti nei fine settimana, anche attraverso una serie di iniziative da concordare con i sindaci sulla base degli strumenti previsti dall’ultimo decreto a firma del presidente Conte che consentono la chiusura di strade e piazze.

Alessia Tomasini
Nata a Latina è laureata in Scienze politiche e marketing internazionale. Ha collaborato con Il Tempo e L'Opinione ed è stata caporedattore de Il territorio e tele Etere per la politica e l'economia. L'esperienza nell'ambito politico l'ha vista collaborare con pubbliche amministrazioni, non ultima quella con la regione Lazio, come portavoce e ufficio stampa.

CORRELATI

spot_img
spot_img