Nel Lazio circa il 30% dei casi confermati è asintomatico. Per quanto riguarda la distribuzione dei casi il 16% è ricoverato in una struttura sanitaria, il 39% è in isolamento domiciliare e l’1% è in terapia intensiva.

I numeri sono stati comunicati dall’Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio che conferma: “Il sistema è in grado di scovarli”.

I guariti sono il 36%. L’età mediana dei casi positivi è 57 anni. Il sesso è così ripartito: il 47% sono di sesso maschile e il 53% di sesso femminile.

I casi positivi sono così distribuiti: il 39% è residente a Roma città, il 32,2% nella provincia, l’8,4% a Frosinone, il 5,2% a Rieti, il 6% a Viterbo e il 7,6% a Latina.
L’1,5% proviene da fuori Regione.

Oggi, intanto, 18 maggio, è a tutti gli effetti iniziato il secondo passaggio della cosiddetta Fase 2 con la riapertura di negozi, esserci commerciali ed attività.

La parola d’ordine resta rispetto delle regole e adozione dei presidi di sicurezza. L’obiettivo è evitare nuove impennate di contagi.