Brevissima tregua, quella di ieri con soli 4 nuovi casi, a cui è seguita l’ennesima ondata di nuovi positivi che si sommano alle centinaia registrate in una manciata di settimane.

I nuovi contagi, stando quanto riportato dal bollettino ufficiale della Asl di Latina, oggi sono 15, tutti trattati a domicilio e distribuiti nei Comuni di Aprilia (2), di Latina (4), di Pontinia (1), di Roccagorga (2), di Sabaudia (5) e di Sezze (1).
Non si registrano nuovi decessi.

1109 i casi totali registrati ad oggi con un indice di prevalenza schizzato a 19,28.

In considerazione dell’evoluzione che si sta registrando, in questi ultimi giorni, nel numero di nuovi soggetti positivi e dell’evidenza che gli stessi si distribuiscono in modo abbastanza uniforme su tutto il territorio della Provincia di Latina, nei prossimi giorni è di fondamentale importanza, anche alla luce della prossima apertura di tutte le scuole, che tutti i cittadini si
attengano scrupolosamente alle disposizioni in materia di prevenzione del contagio.

La situazione monitorata costantemente dalla Asl e da tutte le istituzioni preposte sta destando non poco allarme tra i cittadini e le istituzioni.

La curva del contagio che sale, i nuovi focolai che si moltiplicano andando a toccare, senza alcuna distinzione, i 33 Comuni della provincia e il timore pressante che la riapertura delle scuole, il ritorno negli uffici e la disinvoltura rispetto al dilagare del virus possa portare il numero dei malati a salire ancora anche nelle terapie intensive.

Da ieri è stato dato il via libera all’obbligo della mascherina anche all’aperto ed h24 e non si esclude come sta accadendo in altre aree del Paese e nella vicina Roma che si decida, qualora la situazione non dovesse migliorare, di procedere con lockdown territoriali, mirati nelle zone dove sono maggiori i focolai e il numero dei contagi.