mercoledì 5 Ottobre 2022

Cori, morti nella Rsa, il sindaco De Lillis: “Il bilancio verrà fatto alla fine e da chi di competenza”

La Rsa di Cori torna al centro dell’attenzione mediatica. Stavolta per l’intervento della Procura di Latina che ha aperto un fascicolo per indagare sui tanti, troppi decessi avvenuti nell’ultimo periodo all’interno della struttura. A quanto pare sarebbero 18 solo nel mese di novembre…

Una situazione sulla quale è voluto intervenire il sindaco di Cori, Mauro De Lillis, che ha affidato a facebook il suo pensiero.

“Il giorno in cui fui eletto Sindaco della Città di Cori, – dice De Lillis – sapevo benissimo che stavo iniziando un’avventura e un’esperienza unica, che avrebbe lasciato un segno nella mia vita. Così come sapevo che stavo per ricoprire un ruolo che avrebbe richiesto tanto impegno, sacrifici e tanta responsabilità.

Sapevo tutto questo ma non mi sarei mai aspettato di affrontare una pandemia e tutte le sue conseguenze.

Dico queste parole perché oggi voglio riservare un pensiero a tutti gli ospiti della Rsa di Cori che ci hanno lasciato.

Nel mese di Novembre 18 persone (di cui una residente a Cori) affette da numerose patologie, e risultate positive al covid, non ce l’hanno fatta.

A loro, alle loro famiglie la Vicinanza mia e di una Città Intera.

Gli attuali ospiti risultano ancora positivi. Da un punto di vista clinico sono stabili e le loro condizioni sono costantemente monitorate dalla Asl e dal personale (negativo) presente in struttura.

Il bilancio finale sulla vicenda della RSA, come ho avuto modo già di dire, verrà fatto alla fine e da chi di competenza”.

Anche se, a giudicare da come la procura di Latina si sta muovendo, forse non bisognerà aspettare poi così tanto

CORRELATI

spot_img
spot_img