Avviata la procedura per l’affidamento dei lavori di messa in sicurezza di via Madonna del Soccorso a Cori.

Gli interventi sono finanziati per intero dal Ministero dell’interno.

L’appalto di lavori che ammonta a 850mila euro, a fronte di un finanziamento complessivo del Viminale pari a 1.200mila euro che servirà a coprire tutti gli altri costi del cantiere.

La procedura negoziata prevede la consultazione di almeno 15 operatori economici.

Gli operatori economici individuati tra i soggetti abilitati al ME.PA. hanno ricevuto in questi giorni la lettera di invito a partecipare alla gara. Le offerte dovranno pervenire entro il 15 novembre.

L’apertura dei plichi avverrà il 19 novembre. L’aggiudicazione sarà effettuata con il criterio del prezzo più basso. L’intera procedura sarà gestita telematicamente.

“Un’opera strategica che – spiegano il sindaco Mauro De Lillis e l’assessore ai lavori pubblici Ennio Afilani – permetterà di ridimensionare l’afflusso di acqua proveniente dai monti verso le due piazze principali della città, piazza Signina e più a valle piazza della Croce. Un intervento quindi che migliorerà la sicurezza dei nostri cittadini, di questo siamo estremamente felici”.

Gli interventi previsti nel progetto esecutivo approvato in giunta riguardano la realizzazione di un percorso pedonale a bordo strada per collegare nel miglior modo possibile piazza Signina e il Santuario della Madonna del Soccorso, importante meta di pellegrinaggio religioso.

Si provvederà, inoltre, al rifacimento del manto stradale usurato, anche su via Arboreto e su via Giuseppe Garibaldi, alla costruzione di un sistema di raccolta delle acque meteoriche, esteso a via Giuseppe Garibaldi, capace di canalizzarle in modo adeguato e contrastare la forte pendenza della salita/discesa del Soccorso, evitando che le precipitazioni si trasformino in fiumi in piena.