Il palazzo comunale di Cori

Quella rappresentata dal Coronavirus è un’emergenza straordinaria e come tale va affrontata con strumenti altrettanto straordinari.

Sono molti i Comuni, come Gaeta, Terracina, Minturno e Formia che in queste settimane hanno proceduto a mettere in campo azioni mirate a sostenere cittadini ed imprese in un momento particolarmente gravoso non solo sul piano sanitario ma anche economico.

In questo contesto si inserisce la richiesta, formulata dai consiglieri della lista civica “L’altra Città” Angelo Sorcecchi, Germana Silvi, Enrica della Vecchia, Quintilio Carpineti  e Francesco Ducci di predisporre misure urgenti, concrete e mirate per dare risposte ai cittadini di Cori e Giulianello.

“Nel momento in cui probabilmente, si sta redigendo il bilancio di previsione 2020-2023 ci sembra doveroso fare questo appello al sindaco De Lillis ed all’assessore Imperia affinché, oltre ai doverosi annunci, si passi – spiegano – nel concreto calibrando dei provvedimenti che possano dare sostegno alle imprese e all’intera comunità”.

La proposta è quella di ridurre l’aliquota addizionale dell’Irpef, cancellare per quest’anno l’Imu sui capannoni delle attività produttive, sulla seconda casa ed ogni altro bene imponibile e la sospensione della Tari per imprese, attività commerciali e liberi professionisti almeno fino a giugno.

“Sarà necessario -spiegano – estendere l’esenzione dal pagamento della Tari alle ditte, alle imprese individuali, ai liberi professionisti, alle utenze domestiche e a tutti i soggetti tenuti al pagamento della tassa rifiuti, con una riduzione di almeno due dodicesimi della tassa annuale sui rifiuti estendendo inoltre l’aumento del fondo per la richiesta di un contributo per il pagamento della Tari per le utenze domestiche in difficoltà. Chiediamo all’amministrazione – concludono – di prendere in considerazione misure che possano dare sollievo alla città, come d’altra parte hanno fatto altri Comuni della Provincia, ed in questo momento, il bilancio previsionale è una opportunità da non perdere”.