A Cori nasceranno 15 nuove case popolari.

E’ stato, infatti, approvato in consiglio comunale il permesso a costruire in deroga per gli alloggi popolari.

Nel 2020, quindi, l’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale pubblica della provincia di Latina potrà aprire il cantiere.

“Un progetto avviato dalla giunta di Tommaso Conti dieci anni fa. Ora finalmente, dopo che la Regione Lazio ha sbloccato il finanziamento all’Ater di Latina, inizieranno i lavori per la realizzazione di 15 alloggi popolari. Un’opportunità – spiegano il Sindaco Mauro De Lillis, l’assessore ai lavori pubblici Ennio Afilani e la delegata all’assetto urbanistico Elisa Massotti – per dare un aiuto concreto a chi è in difficoltà e un bel messaggio che la politica dà verso la costruzione di una comunità più equa e solidale”.

Le abitazioni saranno destinate ad altrettanti nuclei familiari non in grado di accedere alla locazione di abitazioni nel libero mercato ed iscritti nella graduatoria di riferimento, aggiornata semestralmente.

Il nuovo edificio di edilizia residenziale pubblica sorgerà in via Alfonso Carrillo, già contrada Insito, finanziato dalla Regione Lazio.

La struttura è ideata in modo tale da garantire estetica, confort, funzionalità e sicurezza, in accordo ai più moderni standard di e nel pieno rispetto della dignità della persona.

Si tratta di uno stabile all’avanguardia ed eco-compatibile, sia dal punto di vista del risparmio energetico, derivante dall’impiego di energie alternative, che per l’armonico inserimento nell’impianto urbanistico circostante.