venerdì 2 Dicembre 2022

Cori all’insegna dell’arte: apertura straordinaria del Museo e la mostra C.R.E.A.T.U.R.E.

Una giornata interamente dedicata all’arte e alla cultura quella di sabato 19 maggio a Cori.

Cori aderisce alla Festa dei Musei con l’apertura straordinaria e gratuita del Museo della Città e dei Territori dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

Torna anche la Notte europea dei musei e la Direzione scientifica museale, in collaborazione con l’Associazione Culturale Arcadia e il Comune di Cori, propone, sempre nella stessa giornata, le visite serali dell’Istituto a partire dalle 21.

Ospitato nel Complesso monumentale di Sant’Oliva, ex Convento agostiniano,  il Museo di Cori è stato eretto per volontà del frate corese Ambrogio Massari. Aperto al pubblico nel 2000, rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per chiunque voglia approfondire e conoscere l’evoluzione storica del territorio dei Monti Lepini e del Lazio Meridionale, attraverso reperti  e documenti dell’età romana, moderna e contemporanea, accompagnati da filmati originali sulla storia dell’arte lepina.

Le aperture straordinarie come quella di Cori riguarderanno centinaia di luoghi in tutta Italia al prezzo simbolico di 1 euro, per una manifestazione che coinvolge contemporaneamente 30 Paesi con gli spazi aperti al pubblico fino alle 2 di notte.

La Notte Europea dei Musei è giunta alla sua XIV edizione e  intende valorizzare l’arte e la cultura in tutti i Paesi dell’Unione, rendendola fruibile ad un pubblico più ampio possibile e in particolar modo ai giovani. Patrocinata dal Consiglio d’Europa, dall’Unesco e dsll’ICOM  (International Council of Museums), in Italia è promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e, in provincia di Latina, dalla Regione Lazio.

A Cori la giornata dedicata ai musei proseguirà all’insegna del colore con i dipinti dell’artista colombiana Joana Téllez Amézquita.

Per un tuffo nell’arte contemporanea, sarà possibile visitare C.R.E.A.T.U.R.E.

La mostra verrà inaugurata alle 18 nei locali del Palazzetto Luciani in piazza Sant’Oliva e resterà aperta tutti i giorni, sia la mattina che il pomeriggio, negli orari 10.30 – 13.00 e 16.00 – 19.00.

Nata a Bogotà, dove si è laureata in Belle Arti, collaborando con il Museo de Arte Moderna, l’artista vive oggi nella sua casa-laboratorio di Cori dove studia, lavora e dipinge.

Le sue opere, oniriche e dalle pennellate corpose e squillanti, richiamano un mondo interiore, intimo e quasi primitivo. Paesaggi, alberi e ritratti arrivano diretti allo spettatore,  attraverso luci e colori intensi, senza alcuna mediazione.

Colpisce in particolare il topos dell’albero: dalla sua posizione privilegiata, domina il paesaggio e assorbe tutto ciò che lo circonda.

I dipinti della pittrice di Bogotà saranno in mostra fino a domenica 27 Maggio.

Per consultare l’elenco dei musei aperti in tutta Italia il 19 e 20 maggio, potete visitare il sito del Ministero dei Beni Culturali.

Gli hashtag istituzionali per seguire e raccontare l’evento sono: #FestaDeiMusei2018 #FDM18 #NotteDeiMusei2018 #NDM18 #museitaliani #hyperconnectedmuseums #MuseiIperconnessi #EuropeForCulture #EYCH2018.

Ilaria Fondi
Da sempre tra Latina e Roma, inizio con la televisione Rai, SKY, La7 e continuo con la carta stampata. Per Latina Quotidiano seguo gli eventi. Mostre, cinema, mare, olio, tra le cose che preferisco.

CORRELATI

spot_img
spot_img