domenica 17 Ottobre 2021

Cori, a Giulianello nasce la biblioteca scolastica Rita Levi Montalcini

A Giulianello la determinazione di una docente e scrittrice ha fatto nascere per ragazzi e famiglie una biblioteca scolastica. L’insegnante si chiama Rosa Manauzzi: in pochi anni ha messo su una biblioteca che avrebbe richiesto chissà quale investimento se non fosse stato per la tenacia di raccogliere libro dopo libro e reinventare uno spazio nuovo nella bella eco-scuola media di Giulianello di Cori.

“Quando vedo uno spazio vuoto, vedo una biblioteca”, così ha spiegato il suo sogno realizzato, culminato con l’inaugurazione della biblioteca Rita Levi Montalcini. Il nome della scienziata è stato fortemente voluto e trova una logica anche nella cittadinanza onoraria ricevuta dalla Città di Cori, che comprende Giulianello nel territorio comunale.

La Montalcini amava soggiornare a Giulianello nei periodi di relax, nella tranquillità del luogo, a stretto contatto con la natura. Anche la scuola media “Salvatore Marchetti” è immersa nel verde, una collocazione lontano dal traffico cittadino e che favorisce l’educazione ambientale. Inoltre, tra indirizzo musicale e importanza data all’espressione artistica, rappresenta un bell’esempio di istruzione innovativa e attenta alle sensibilità e ai talenti degli studenti.

Il giorno dell’inaugurazione si sono esibiti per l’occasione Giovanni Lanna al violino, Viviana Alessandroni, Emin Campagna e Silvia Cochi al pianoforte, Lorenzo Cherubini al canto, offrendo performance davvero emozionanti. Sono stati anche esposti i disegni di Giovanni Lanna, Emin Campagna, Francesco Lucarelli, Martina Priori. Alcuni nomi ricorrono per estro artistico come è evidente. Si tratta di alunni che hanno mostrato qualità non comuni e che hanno emozionato molto i presenti.

L’evento è andato ben al di là dell’incontro scolastico, impegnando risorse umane di alto livello. Oltre la Manauzzi, già nota scrittrice pontina e promotrice culturale di eventi artistici e letterari, c’è stata anche la sorpresa di ammirare talenti esterni alla scuola come le artiste affermate Angela Cacciotti e Paola Acciarino che hanno voluto donare due opere ispirate alla figura di Rita Levi Montalcini. Il pubblico intervenuto in parte in presenza, in parte online, per rispettare la cautela contro il Covid, ha potuto ammirarle esposte.

“In effetti – hanno spiegato durante l’evento – fare rete è prioritario. Muoversi come comunità scolastica cercando le migliori occasioni anche esterne, fare rete culturale tra tutti i plessi dell’Istituto comprensivo “C. Chiominto” di Cori (tra Cori, Giulianello, Boschetto) e fare rete sul territorio provinciale e oltre. Un’ambizione che mira a guardare lontano per vincere la sfida di una scuola nuova che valorizzi tutte le intelligenze e il talento degli alunni, seguendo il credo della Montalcini“.

“La biblioteca è un luogo magico – ha detto la referente – in ogni libro ci sono infinite vite e storie che ci insegnano ad affrontare ogni tipo di situazione. Qui i ragazzi leggono tantissimo in controtendenza con le statistiche nazionali. Forse perché è una libera scelta”.

La dirigente Michela Pirrò ha sostenuto il progetto biblioteca e l’evento con convinzione. Altrettanto fondamentale la presenza del sindaco Mauro De Lillis, dell’assessore Chiara Cochi e della responsabile dei Servizi Sociali Elena Merluzzi.

Proprio il sindaco ha scoperto la targa della Montalcini. Ora ad accogliere studenti e famiglie c’è una biblioteca ben munita di letture per bambini ragazzi e non solo. L’invito è a donare libri, visto che ogni plesso avrò uno spazio organizzato per la lettura. Col nuovo anno scolastico, la biblioteca sarà luogo di partenza per eventi artistici e culturali. In primis ci sarà una mostra d’arte che ospiterà le opere delle pittrici che generosamente hanno offerto i loro quadri. E ci saranno scrittori, talenti in qualsiasi settore, per far comprendere ai ragazzi che il meglio si può raggiungere proprio seguendo le passioni.

“La biblioteca Rita Levi Montalcini nella scuola media di Giulianello “Salvatore Marchetti” – ha dichiarato il primo cittadino – è un luogo prezioso per i ragazzi e la comunità scolastica, reso possibile dalla caparbietà e dalla passione di Rosa Manauzzi, insegnante e scrittrice, che ringrazio a nome di tutti. La biblioteca scolastica della Salvatore Marchetti sarà quindi legata a un nome importante, quello della scienziata premio Nobel cui il Comune di Cori aveva dato la cittadinanza onoraria in virtù dei soggiorni ristoratori che la professoressa trascorreva proprio a Giulianello. Che quel nome sia di esempio e ispirazione per i ragazzi e non solo. La cerimonia di ieri è stata davvero un bel momento. La nascita di una biblioteca è sempre una bellissima notizia, tassello fondamentale sul percorso che mira alla crescita culturale e umana dei giovani e della comunità che li circonda.

Voglio infine ringraziare i bravissimi studenti che si sono esibiti e quelli che hanno esposto i loro disegni in occasione dell’inaugurazione e anche le artiste, Angela Cacciotti e Paola Acciarino, che hanno donato due opere ispirate alla figura della Montalcini”.

CORRELATI

spot_img
spot_img