mercoledì 5 Ottobre 2022

Controlli della Guardia costiera in provincia: sequestrati 273 chili di pesce

In questi giorni la Guardia costiera di Civitavecchia ha effettuato un controllo nelle acque pontine, con l’unità navale CP284. In provincia di Latina il personale della Direzione marittima ha sequestrato 273 chili di pesce, elevando sanzioni amministrative per un totale di 13.500 euro.

Proseguono così le attività di vigilanza e controllo nei vari settori di competenza del Corpo. Il Nucleo operativo di polizia ambientale congiuntamente al Nucleo nostromi ha elevato un verbale di illecito amministrativo, che comporta una sanzione da un minimo di € 6.000 a un massimo di € 60.000, ad un terminalista portuale per mantenere uno scarico idrico con autorizzazione scaduta.

In seguito ad un ulteriore controllo in ambito portuale, a Civitavecchia, è stata accertata la vendita di 2.500 litri di carburante ad un operatore portuale in assenza della necessaria autorizzazione amministrativa prevista dal Codice della Navigazione, con la conseguente verbalizzazione per un importo di 2.064 euro a carico della società di distribuzione di prodotti petroliferi responsabile della fornitura.

Al rientro in porto delle unità da pesca si è poi proceduto a controllare lo sbarco e la pesatura del pescato, contestando una sanzione amministrativa di 500 euro per la detenzione di naselli e triglie sottomisura, con relativo sequestro amministrativo di 12 chili di prodotto ittico e dei relativi attrezzi da pesca. Il prodotto sequestrato è stato poi donato in beneficienza alla struttura del Villaggio del fanciullo di Civitavecchia.

Sempre nel settore delle verifiche a tutela della risorsa ittica, sono stati inoltre ispezionati alcuni esercizi commerciali ed è stata comminata una sanzione di  1.500 euro per mancata etichettatura e/o documentazione attestante la tracciabilità, con relativo sequestro amministrativo di 25 chili di prodotto.

Silvia Colasanti
Giornalista pubblicista dal 2009 ha cominciato a scrivere nel 2005. Laureata in Scienze politiche, con un Master in Diritto europeo, ha lavorato per tre anni (tra le altre esperienze) nella redazione de Il Tempo Latina, poi come redattrice al Giornale di Latina. Si occupa essenzialmente di cronaca, in particolare di cronaca giudiziaria

CORRELATI

spot_img
spot_img