Prosegue anche durante il periodo delle festività natalizie la campagna di vaccinazione antinfluenzale della Regione Lazio.

Nel servizio sono impegnati circa 5 mila medici di medicina generale, anche in considerazione dell’attività del virus influenzale che sta aumentando la propria incidenza.

“Vogliamo rinnovare – spiega l’assessore regionale alla sanità, Alessio D’Amato – l’invito alla vaccinazione anche per i ritardatari e soprattutto per la popolazione degli over 65 e il personale sanitario. E’ ancora possibile effettuare il vaccino presso il proprio medico di famiglia oppure recandosi presso i centri vaccinali delle Asl. Nel Lazio sono ancora disponibili scorte vaccinali ed è importante fare il vaccino poiché l’influenza non va sottovalutata e ogni anno i sintomi influenzali mettono a rischio lo stato di salute dei cittadini soprattutto gli anziani e le persone più deboli”.