venerdì 12 Luglio 2024
spot_img

Consiglio per la sfiducia, tutto sospeso: Di Giorgi va dal Prefetto per l’emergenza rifiuti

di Eleonora Spagnolo – Neanche inizia il Consiglio Comunale sulla sfiducia a Di Giorgi. Subito è stato sospeso in nome dell’emergenza rifiuti. Di Giorgi ha chiesto infatti un’interruzione temporanea per andare a incontrare il Prefetto. La seduta si è aperta con un’ora di ritardo, e dopo l’appello, è stato il Sindaco a prendere la parola e a chiedere una sospensione per un incontro urgente con il Prefetto. “L’emergenza rifiuti e il problema dell’occupazione è una questione prioritaria – così si è rivolto Di Giorgi a un’aula gremita di consiglieri e pubblico – Proprio perché c’è preoccupazione e il Prefetto ha dato disponibilità a incontrarci subito chiedo di affrontare il problema rifiuti e il problema dei lavoratori prima di discutere la mozione”.

Forza Italia, Fratelli d’Italia, Nuovo Centrodestra, Insieme per Latina e consiglieri indipendenti hanno dato la loro disponibilità alla sospensione per incontrare il Prefetto. Si sono astenuti il PD e Fabio Cirilli. Il Partito Democratico con Alessandro Cozzolino ha chiesto che l’incontro con il Prefetto sia aperto alle forze politiche. “Al termine dell’incontro si deve tornare in aula – ha poi detto Cozzolino – Il Consiglio di oggi non deve essere rimandato”. Anche Maurizio Mansutti ha espresso forti perplessità. “Oggi rischiamo di rimanere senza Sindaco e senza Giunta, chi dovrà applicare i provvedimenti per fronteggiare l’emergenza rifiuti? Il tavolo dal Prefetto convocato durante la seduta del Consiglio Comunale mi pare francamente non di stile. Poi se è necessaria una pausa di riflessione è tutto un altro discorso”. Molto simile anche il pensiero di Fabio Cirilli. “Prima sciogliamo i nodi che stabiliscono se è il Sindaco che se ne deve occupare o meno”, ha chiesto l’esponente de L’Altra Faccia della Politica. “Potevamo cominciare alle 9 e poi andare dal Prefetto per dirgli che oltre all’emergenza rifiuti serve pure che nomini il commissario se passa la mozione, altrimenti se il Sindaco passa il guado ha la pienezza dei poteri”.

Il Consiglio è sospeso, Sindaco e capigruppo si sono recati dal Prefetto per discutere l’emergenza rifiuti e il problema occupazionale seguita alla decisione di fare a meno di Latina Ambiente dal gennaio 2016. In linea di massima il Consiglio dovrebbe riprendere al termine della riunione in Prefettura. E intanto Giovanni Di Giorgi guadagna tempo.

VERSO LA SFIDUCIA, NELLO SCONTRO TOTALE DI GIORGI SI APPELLA AL BUON SENSO. TRIPODI LASCIA FORZA ITALIA

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img