Nicola-ZIngaretti
Nicola Zingaretti
“Zingaretti ha fatto quel che ha fatto Renzi con Verdini, niente di molto diverso”. Così il portavoce del centrodestra al consiglio regionale del Lazio, Stefano Parisi, poco fa al termine della seduta del Consiglio regionale del Lazio caratterizzata dall’elezione del vicepresidente. Una conferenza stampa animata dalle varie anime dell’opposizione alla Pisana, con Antonello Aurigemma di Forza Italia, la nuova entrata in consiglio in sostituzione di Adriano Palozzi, Roberta Angelilli, Chiara Colosimo e Fabrizio Ghera di Fratelli d’Italia, e ancora Orlando Tripodi e Daniele Giannini della Lega e Massimiliano Maselli di Noi con l’Italia.
Un incontro per fare il punto, a caldo, sull’elezione di Giuseppe Cangemi alla vicepresidenza della Pisana, ora nel Gruppo Misto ma eletto a marzo tra le fila di Forza Italia. Una elezione che il centrodestra non ha “digerito” quella di oggi tanto che ha lasciato l’aula al momento del voto, così come ha criticato la possibile elezione domani di Enrico Cavallari, eletto nella Lega ora anche lui nel Gruppo Misto, al Comitato per il monitoraggio dell’attuazione delle leggi e la valutazione degli effetti delle politiche regionali.
L’accusa neanche velata che il centrodestra compatto ha rivolto al presidente Nicola Zingaretti e alla maggioranza alla Pisana è di aver “comprato” i due Cangemi e Cavallari che in cambio hanno “incassato” gli incarichi, come ha tenuto a sottolineare il rappresentante della Lega Tripodi.