mercoledì 28 Settembre 2022

Condanne Alba Pontina, Cozzolino: “Sentenza storica”

Sulla sentenza del processo Alba Pontina, che ha decretato che il sistema del clan rom Di Silvio a Latina fosse mafia, è intervenuto anche Alessandro Cozzolino, esponente del PD e coordinatore in provincia di Energia Democratica, l’area del partito che fa riferimento ad Anna Ascani.

“Nel pomeriggio di ieri (14 luglio) – ja dichiarato – è stata emessa dal tribunale una sentenza storica per Latina, quella del processo Alba Pontina. Storica perché per la prima volta è confermata l’associazione di stampo mafioso sul nostro territorio comunale. 

Latina sta pian piano eliminando le tante tossine degli anni precedenti ed è bene che questo percorso di legalità e giustizia non si interrompa. Questa sentenza dice una volta per tutte che c’era un male profondo e ben radicato, che aveva una strutturazione e organizzazione mafiosa, e che quindi era ben più grave e preoccupante di come qualcuno cercava di descrivere sminuendolo.  

I cittadini di Latina, che per primi hanno avuto la forza di reagire e ribellarsi a questo sistema devono vedere con favore questa sentenza, perché solo riconoscendo e dando un nome chiaro ai problemi questi poi riescono ad essere affrontati e risolti. 

Il Tribunale ha anche riconosciuto al Comune di Latina, che insieme alla Regione Lazio si era costituito parte civile, un risarcimento di 40mila euro. Questa somma – ha concluso Cozzolino con una proposta -venga utilizzata per progetti che mirano all’educazione alla legalità delle giovani generazioni. È lì che investendo in cultura e conoscenza si può deve far crescere una società sana e con solidi principi morali”.

CORRELATI

spot_img
spot_img