venerdì 30 Settembre 2022

Condannato per lo stupro della moglie di un carabiniere, 49enne assolto in Appello

La Corte di Appello ha assolto l’uomo che, nel 2015, era stato condannato dal tribunale di Latina, a 5 anni di reclusione per aver stuprato la moglie di un carabiniere. I fatti sarebbero avvenuti a Monte San Biagio. Ora però la portata di quelle accuse è stata drasticamente ridimensionata nel secondo grado di giudizio. Resta in piedi soltanto il reato di stalking, per il quale il 49enne è stato condannato ad 1 anno e 4 mesi.

L’imputato, di Napoli, difeso dall’avvocato Luigi Marino, avrebbe secondo l’accusa tormentato la coppia, inviando messaggi, e-mail, telefonate. Avrebbe poi minacciato la donna con una pistola e l’avrebbe costretta ad un rapporto sessuale. Violenza, che però, secondo i giudici della Corte d’Appello, non ci sarebbe mai stata.

 

Silvia Colasanti
Giornalista pubblicista dal 2009 ha cominciato a scrivere nel 2005. Laureata in Scienze politiche, con un Master in Diritto europeo, ha lavorato per tre anni (tra le altre esperienze) nella redazione de Il Tempo Latina, poi come redattrice al Giornale di Latina. Si occupa essenzialmente di cronaca, in particolare di cronaca giudiziaria

CORRELATI

spot_img
spot_img