venerdì 27 Maggio 2022

Concorsi Asl, Fratelli d’Italia: “Coletta prenda le distanze dal PD”

Il paladino della legalità Damiano Coletta cosa ne pensa del suo alleato alle prossime amministrative, oggi coinvolto nella grave vicenda dei concorsi Asl truccati?

A domandarlo è il gruppo Fratelli d’Italia del Consiglio comunale di Latina, in seguito all’arresto del segretario provinciale del PD Claudio Moscardelli coinvolto nell’inchiesta sui concorsi truccati.

“Migliaia di candidati che sognavano di ottenere un posto di lavoro dimostrando le loro competenze, confrontandosi ad armi pari, sono stati beffati da una procedura orchestrata per favorire appositamente qualcuno -scrivono i consiglieri -. Inoltre secondo quanto sta emergendo dalla stampa, il segretario del PD avrebbe favorito presso la Regione Lazio di Zingaretti, la promozione del dirigente Asl con cui avrebbe alterato l’esito dei concorsi. Insomma avrebbe messo in piedi un vero e proprio sistema di potere che, se non ricordiamo male, proprio Coletta si vanta di aver sconfitto a Latina”.
Lo stesso commento odierno di Damiano Coletta è una vera e propria arrampicata sugli specchi per Fratelli d’Italia Latina che ora si aspetta una presa di distanza chiara e univoca: “Non ci venga a dire che con le dimissioni di Moscardelli dalla segreteria del Partito Democratico la vicenda è archiviata. Sarebbe davvero singolare per uno come lui che della legalità ha fatto una bandiera. Oppure dovremmo pensare che la bandiera è stata ammainata per puro interesse elettorale”.
Il gruppo consiliare suggerisce quindi di smetterla con gli slogan e di essere consequenziale: “Coletta dica da che parte sta, se dalla parte del PD o dalla parte dei tanti candidati danneggiati dai suoi alleati dem. Lo faccia per trasparenza nei confronti della città che si candida a voler governare ancora”.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img