domenica 19 Settembre 2021
spot_img

Come fare investimenti sicuri

Se c’è una costante in tutte quelle persone che cercano di investire i propri soldi in Borsa, è quella di cercare la stabilità dei rendimenti su cui hanno puntato. Per tale motivo molti preferiscono optare per investimenti a basso rischio. 

Per diminuire il rischio di perdita, intrinseco nella speculazione finanziaria, è possibile organizzare una strategia operativa che tenga in considerazione la diversificazione del proprio portafoglio di investimenti. Questo significa cercare di avere, fra le acquisizioni attive, alcuni asset meno rischiosi di altri.

In questo modo sarà più semplice superare la volatilità dei mercati, soprattutto in momenti di crisi economica e finanziaria. Scegliendo beni dalle quotazioni più stabili, diminuirà l’esposizione al rischio ma, allo stesso tempo, si potrebbero registrare capitalizzazioni leggermente più contenute nel lungo periodo. 

Invero, tutto si riduce agli obiettivi del singolo: se si vuole preservare le proprie liquidità mantenendo un flusso costante di reddito da interessi, si punterà a investimenti meno rischiosi; se si desidera capitalizzare in tempi brevi con alti tetti di guadagno si dovranno prendere in considerazione approcci più dinamici sul breve termine e destreggiarsi fra i movimenti rialzisti e ribassisti dei mercati.

Quindi a seconda di quanto si è disposti a rischiare, cambia l’approccio alla compravendita finanziaria.

In tutti i casi, avere un po’ di conoscenze relative ai mercati e ai prodotti finanziari ed essere consapevoli dei propri obiettivi, tempi e limiti, sarà un buon modo per iniziare a operare nelle Borse valori internazionali.

Ma quanto sono sicuri gli investimenti sicuri?

In molti si chiedono quanta sicurezza ci sia nell’investire il proprio denaro su beni che sembrano essere stabili e che presentano minime variazioni di valore.

È giusto chiarire un concetto fondamentale che appartiene al mondo della speculazione finanziaria e degli investimenti: tutte le operazioni di mercato presentano dei rischi. Anche nel caso di investimenti definiti “sicuri” si è esposti a tre tipologie di rischio:

  • Potenziale di perdita del capitale investito;
  • Perdita del potere di acquisto per cause macro-economiche, come l’inflazione;
  • Rischio di illiquidità per investimenti con spese di riscatto o scadenze a lunghissimo termine.

Per questo motivo la diversificazione del portafoglio è importante. Solo combinando gli investimenti sarà possibile tutelarsi dai risultati negativi sul lungo periodo e uscire meno segnati da quelli relativi a operazioni finanziarie di breve e medio termine. 

In altre parole l’investitore non punterà a evitare il rischio, cosa pressoché impossibile, ma piuttosto a distribuirlo, capitalizzando le proprie liquidità su asset diversi e riducendo così le probabilità di subire gravi perdite economiche.

Alcuni tra i migliori investimenti a basso rischio

Per chi è alla continua ricerca degli investimenti più sicuri, osservando l’andamento generale dei mercati e valutando le opinioni degli investitori presenti sul web, è possibile indicare alcune delle acquisizioni ritenute, dall’opinione pubblica, generalmente più stabili:

  • Conti di risparmio ad alto rendimento;
  • Conti deposito;
  • Fondi del mercato monetario;
  • Buoni del Tesoro;
  • Obbligazioni;
  • Azioni societarie;
  • Materie prime.

È importante ricordare di cambiare il proprio portafoglio periodicamente, man mano che il profilo finanziario matura, e mantenere solo quegli investimenti che risultano redditizi perché legati a settori stabili o ad attività in costante sviluppo.

Un tempo l’investimento sicuro era prerogativa di coloro che desideravano arrivare all’età pensionabile mantenendo un buon profilo reddituale. Oggi sono molti i giovani che, a causa di situazioni lavorative e contrattuali poco certe, scelgono di investire a lungo termine con l’obiettivo di crearsi una pensione privata.

Diversificare per crescere

Per quanto sia importante avere degli investimenti sicuri nel proprio portafoglio che permettano di arginare eventi imprevisti, eccedere in questa tipologia di operazioni potrebbe non portare entrate sufficienti rispetto agli obiettivi economici prefissati.

Se l’obiettivo è quello di capitalizzare i propri risparmi in vista di una pensione molto bassa, sarà necessario mantenere un livello di rischio leggermente più alto.

CORRELATI

spot_img
spot_img