venerdì 14 Giugno 2024
spot_img

Latina, il sindaco fa il punto sull’azione amministrativa e si scusa: “La perdita dei finanziamenti per la scuola responsabilità mia”

Conferenza stampa, questa mattina, della giunta di Latina, capitanata dal sindaco Coletta, per fare il punto sulla situazione amministrativa del comune capoluogo.

Al centro dl discorso, ovviamente, il nodo dei fondi persi dal comune che avrebbero permesso la messa in sicurezza di quattro plessi scolastici della città.

“La perdita dei finanziamenti – ha dichiarato il sindaco – è un fatto grave, è per me una ferita importante di cui mi assumo tutta la responsabilità. In questi giorni si stanno facendo valutazioni e indagini interne per capire come si sia arrivati a questo. In commissione Trasparenza, il prossimo 4 maggio, si avranno risposte e approfondimenti. Ma è importante contestualizzare e ricordare che questa amministrazione si è impegnata ad ottenere finanziamenti ben più complessi, come i 18 milioni per il bando delle periferie e quelli del progetto Upper del quale siamo tutti orgogliosi e che vede il Comune di Latina fra i sei Comuni italiani coinvolti. Si tratta di progetti che richiedono risorse, tempo, personale e un lavoro complesso e a volte si deve fare qualche scelta”. Restando in tema di finanziamenti a favore delle scuola, Coletta ha sottolineato poi come la messa in sicurezza dei plessi scolastici rientra comunque nel piano triennale delle opere pubbliche. Ha anche ricordato come, nella passata consiliatura, il Comune abbia intercettato complessivamente 95 milioni di finanziamenti contro i 40 circa dell’amministrazione precedente.

Il primo cittadino ha ricordato, quindi, la questione degli 80 milioni stanziati per la metro leggera (un progetto che sta decisamente a cuore al suo principale avversario politico, l’onorevole Zaccheo), progetto privo di sostenibilità, “sui quali – dice – abbiamo cercato di scongiurare il de finanziamento intercettando 600mila euro per progetti di mobilità”. “Oggi – continua il sindaco – il Comune ha acquisito credibilità politica. Riceviamo apprezzamenti non richiesti perché questa città ha cambiato storia. E’ vero, la legalità è un prerequisito essenziale, ma prima non c’era”. E cita la vicenda dell’inchiesta Olimpia che anni fa travolse il Comune e l’amministrazione Di Giorgi. “Tutto questo non è un alibi – puntualizza – ma definisce il contesto, che è anche quello di due anni di pandemia”.

Inizia quindi la lista delle cose fatte, come il bando da 120 milioni per l’esternalizzazione del servizio rifiuti, la creazione dell’azienda speciale Abc, il bando sul Tlp dopo 14 proroghe di gestione, la messa a regime dello sfalcio dell’erba passato da una voce di spesa di 250mila a oltre 1 milione.

Non è mancato un passaggio prettamente politico: “Nel 2016 – dichiara – i cittadini mi hanno eletto sulla fiducia – ma poi mi hanno votato questa seconda volta con consapevolezza. E se guardiamo ai fatti abbiamo mantenuto la parola con il centrodestra, guardando proprio alla governabilità, eleggendo all’unanimità il presidente del Consiglio. Da allora ci sono stati vari incontri con la coalizione che non hanno prodotto nulla. Qualcuno ha fatto una scelta di governabilità rispondendo responsabilmente ai cittadini che hanno espresso il voto, ma gli altri sono arrivati a fare ricorso perfino sul lavoro delle commissioni. Questo è ostruzionismo. L’invito che faccio è a trovare un equilibrio perché questo modo di fare non porta a nulla. Questo è invece un momento in cui ci si deve confrontare sul bene della città, anche per correggere gli errori che, è vero, si possono commettere”.

Infine il discorso è arrivato al tema della carenza di personale nella macchina amministrativa, che verrà combattuto attraverso l’istituzione di nuovi concorsi che innerveranno gli organici. E ancora il teatro e i lavori della biblioteca per i quali occorrono altri 150mila euro inseriti nel Bilancio. E infine il primo cittadino ha annunciato la nomina di un direttore generale e l’imminente assegnazione delle deleghe ai consiglieri.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img