venerdì 14 Giugno 2024
spot_img

Codici: Troppi distacchi di Acqualatina, segnalazione a Prefetto, Sindaco e Provincia

E’ l’associazione Codici a farsi carico di fare da portavoce alle lamentele, infinite, dei cittadini dell’Ato 4 per i distacchi continui di Acqualatina.
“I cittadini – scrivono dall’Associazione – lamentando le continue interruzioni del flusso idrico disposte da Acqualatina negli ultimi tempi. Le sospensioni, infatti, si stanno ripetendo con una frequenza ormai da considerarsi intollerabile, soprattutto nell’attuale periodo dell’anno in cui si stanno registrando le temperature più torride e persino quando sia le autorità sanitarie che quelle governative raccomandano di bere molto e di rinfrescarsi frequentemente. Senza contare le attività commerciali o artigianali che sono costrette a chiudere a causa della mancanza del liquido fondamentale per molte di esse. Difficoltà che possono persino mettere a rischio la salute dei soggetti più deboli e indifesi, quali anziani, bambini e persone portatrici di handicap”.
“Abbiamo messo in evidenza – dichiara Antonio Bottoni, Responsabile di Codici Latina – che tali frequentissime chiusure, anche più volte a settimana e per tantissime ore al giorno, stanno rischiando di generare tensioni tra la popolazione. Abbiamo anche sottolineato che ormai non è più credibile far passare per ‘improvvise’ le interruzioni, in quanto la situazione delle dispersioni è ben nota sin da prima che Acqualatina assumesse la gestione del Servizio Idrico Integrato, cioè oltre 20 anni fa, anche perché le perdite idriche di rete restano ancora oltre il 70%. A questo proposito abbiamo indirizzato una missiva al Prefetto, al Sindaco di Latina ed al Presidente della Provincia, evidenziando le nostre preoccupazioni ed anche il malumore dei tanti cittadini che stanno telefonando per rappresentare le loro difficoltà di vita causate dalle interruzioni. Abbiamo anche chiesto al Prefetto l’immediata convocazione di un tavolo, in cui discutere la problematica e trovare le soluzioni migliori per salvaguardare la salute ed i diritti dei cittadini, ed all’azienda di rivedere la sua politica di interruzione del flusso idrico ai casi di sola effettiva e somma urgenza. Da ultimo abbiamo chiesto al Sindaco di Latina nonché all’Ente di Gestione d’Ambito dell’Ato 4 di vigilare affinché gli interventi di Acqualatina siano solo quelli rispondenti a reali, imprescindibili e non rinviabili necessità, e che siano limitati il più possibile nel tempo, al fine di tutelare la salute dei cittadini, oltre che dei turisti, nonché l’economia delle attività commerciali ed artigianali costrette a chiudere durante l’assenza del flusso. Siamo a disposizione di chi desideri chiedere al Gestore i risarcimenti per i continui e prolungati disagi che stanno subendo i cittadini e le attività commerciali ed artigianali”. Per eventuali segnalazioni di disagi è possibile contattare Codici Latina al numero 3356689009 o all’indirizzo codici.latina@codici.org.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img