lunedì 25 Ottobre 2021

Cisterna non si sente più “di Latina”

Cisterna non vuole più la dicitura “di Latina” e così dopo tante parole si arriva i fatti.

Giovedì’ prossimo, infatti, il consiglio comunale sarà chiamato a prendere una decisione storica. Una decisione che ha trovato tutte le forze politiche d’accordo.

“Ognuno sceglierà secondo la propria coscienza – ha affermato il sindaco di Cisterna, Antonello Merolla – ma senza nulla togliere al Comune di Latina il nostro territorio ha bisogno – ha aggiunto il primo cittadino – di raccogliersi e di ritrovare il senso di comunità”.

L’assise comunale, dunque, sarà chiamata a decidere sull’annosa questione del cambio di denominazione della città seguita dalle discussioni sulla richiesta, avanzata alla Regione Lazio, di istituire una tratta ferroviaria Latina – Roma con corse ogni 30 minuti. Un servizio da tempo chiesto dai tanti pendolari che ogni giorno viaggiano in condizioni a dir poco disumane.

 

CORRELATI

spot_img
spot_img