lunedì 25 Ottobre 2021

Cisterna, le gelate intaccano i germogli dei kiwi: chiesta calamità naturale

Il Comune di Cisterna chiede lo stato di calamità naturale per le straordinarie gelate dell’8 e 9 aprile che hanno causato notevoli danni alle produzioni agricole. Le zone più colpite sono state Doganella di Ninfa, Prato Cesarino, Borgo Montello, Carano e Campoverde.
Ad essere maggiormente interessate sono le piantagioni di kiwi, colte nel momento della germogliazione delle piante da frutto.
Per questo il commissario straordinario del Comune di Cisterna, con una nota alla Direzione Generale dell’Agricoltura della Regione Lazio e al Settore Decentrato di Latina, ha segnalato la calamità naturale chiedendo così l’avvio delle procedure . Sarà effettuato un monitoraggio sull’intero territorio interessato dal fenomeno atmosferico, così da quantificare l’entità del danno e l’eventuale attivazione di interventi regionali e nazionali.
Le aziende agricole interessate a presentare potranno segnalare i danni all’Area Decentrata Agricoltura (ADA) Lazio Sud.
Maurizio Bindotti
Maurizio Bindotti, laureato in discipline giuridiche con un master in giornalismo multimediale. Ha avuto diverse esperienze nelle redazioni di media digitali appassionandosi di cronaca.

CORRELATI

spot_img
spot_img