giovedì 2 Dicembre 2021

Cisterna, la visita di D’Amato e Mantini all’Asl indigna il candidato sindaco Merolla

“La politica regionale targata PD, che non si è mai interessata più di tanto alla sanità del nostro territorio, ora vede in prima linea D’Alessio per sostenere il suo candidato sindaco”, così Antonello Merolla, candidato sindaco di centrodestra al ballottaggio di Cisterna di Latina.

“L’improvvisata di Mantini e D’Amato nei locali ASL di via Falcone è il più grosso insulto registrato ai danni della nostra popolazione da parte di chi crede di poter lucrare sui disagi dei cittadini per ritorno elettorale” continua Merolla invitando i cisternesi ad aprire gli occhi.

“Perché Mantini, da dirigente regionale non ha portato prima l’assessore regionale a vedere i danni che avevano fatto a Cisterna? Peggio del disinteresse passato c’è solo il cinismo attuale”.

Merolla trova offensiva anche la recente notizia della presa di servizio di quattro nuovi impiegati amministrativi presso la Asl degli uffici di Via Giovanni Falcone.

“Questa pratica ha un solo nome: voto di scambio… Non è detto che se lo fanno i benpensanti sia tutto lecito. Sicuramente coinvolgeremo i nostri referenti per procedere con un’interrogazione parlamentare” assicura il candidato sindaco chiedendo e chiedendosi:

“Se lunedì sera sarò eletto sindaco di Cisterna, cosa succederà agli impiegati appena assunti dalla Asl? Verranno licenziati perché ha vinto un sindaco sostenuto dal centrodestra?”.

La risposta arriva immediata dal competitor Valentino Mantini: “Insieme ad Alessio D’Amato abbiamo testato con le nostre mani e i nostri occhi la questione dei numeretti a cui gli utenti della Asl si devono sottoporre per prenotare l’ingresso agli uffici, a causa della mancanza di personale di cui soffre questo presidio territoriale. Il mio compito sarà uno solo intervenire con competenza ed efficacia per risanare il Comune”.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img