venerdì 1 Marzo 2024
spot_img

Cisterna, la Nalco in agitazione: l’azienda taglia le ore e i dipendenti scioperano

di Redazione – La Nalco di Cisterna ha tagliato il turno notturno contravvenendo al Contratto Nazionale dei Chimici. E il personale in risposta ha scioperato per 8 ore. “Un taglio di cui secondo noi non c’è motivo”, ha spiegato Carmine Pagano, Rsu Cgil. I sindacati lamentano che non sono stati coinvolti nella decisione dell’azienda. “La giustificazione è stata che noi non eravamo presenti nello stabilimento al momento della decisione, ma avrebbero potuto contattarci telefonicamente”, ha spiegato Pagano.

Una volta appresa della decisione dell’azienda, subito entrata in vigore, i dipendenti non ci hanno pensato un attimo e hanno proclamato lo sciopero e il blocco degli straordinari. Martedì i rappresentati sindacali incontreranno il capo europeo della Nalco con il quale avranno un confronto. Al momento l’azienda ha spiegato la sua scelta di eliminare il terzo turno sostenendo che i volumi di produzione si sono abbassati. I dipendenti temono che sia un primo passo per arrivare gradualmente ai licenziamenti.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img