martedì 29 Novembre 2022

Cisterna, interventi urgenti alla scuola Marcucci: lunedì la riapertura

La scuola Marcucci di Cisterna riaprirà probabilmente lunedì prossimo. Lo ha comunicato il Comune amministrato da Eleonora Della Penna, che è intervenuto dopo i disagi di questa mattina dovuti alle aule allagate. Dal Comune hanno fatto presente che per evitare problemi, i dirigenti scolastici sono entrati in possesso delle chiavi degli edifici di loro competenza lo scorso 5 settembre. C’era tutto il tempo insomma di segnalare eventuali anomalie ed intervenire prima dell’avvio delle lezioni. Stando alla versione del Comune di Cisterna, nella scuola del quartiere San Valentino sarebbero state segnalati problemi ma c’erano state rassicurazioni da parte della dirigente.

“Rassicurazioni avvenute nel corso di una telefonata fatta appositamente dall’assessore Chinatti durante la riunione operativa di ieri, incentrata proprio sulla condizione delle scuole alla vigilia della riapertura, alla quale hanno partecipato, oltre allo stesso Assessore, anche il Sindaco, il Vicesindaco, il dirigente del settore tecnico ed il segretario generale dell’Ente. L’amministrazione comunale è venuta così a conoscenza della gravità della situazione nelle aule della Marcucci soltanto stamattina dai genitori degli alunni”, precisano dal Comune.

Stamattina duque il Sindaco Eleonora Della Penna ha firmato immediatamente un’ordinanza di rinvio dell’apertura del plesso A. Marcucci, mentre l’ufficio tecnico dell’Ente ha subito avviato le procedure necessarie ad un intervento di somma urgenza sulle aree danneggiate del plesso. L’intervento straordinario inizierà nella giornata di domani con prevista conclusione per la fine di questa settimana. Lunedì prossimo i bambini possano ritornare regolarmente in classe.

“È una situazione molto spiacevole – ha commentato il Sindaco, Eleonora Della Penna – che al di là delle polemiche, delle posizioni personali e delle questioni di principio, ha soltanto l’effetto di penalizzare le famiglie e soprattutto i bambini. Questa amministrazione comunale non si è mai tirata indietro davanti le proprie responsabilità e quando è stato necessario correggere il tiro per migliorare l’azione amministrativa ha dimostrato di avere l’umiltà per farlo. Stavolta però devo confessare il mio sconcerto davanti alla mancanza di quella collaborazione istituzionale che, specialmente quando si tratta di scuola, non solo è necessaria ma anche dovuta, se non al Sindaco ed al Comune, almeno all’obbligo di tutela che tutti noi abbiamo verso i bambini. A questo punto siamo costretti ad un intervento d’urgenza per limitare al massimo il disagio per studenti e famiglie, oltre che a rinviare l’apertura della scuola dell’infanzia nonostante all’Ente risulti che l’Istituto comprensivo Leone Caetani abbia a disposizione delle aule libere proprio nel quartiere San Valentino. Quest’ultima però, fa parte di quelle scelte in capo alla dirigenza scolastica sulle quali non possiamo intervenire direttamente. In ogni caso, l’impegno dell’amministrazione comunale è quello di risolvere questa situazione nei tempi più brevi possibili con la speranza che simili svilenti episodi non si ripetano mai più”.

 

CORRELATI

spot_img
spot_img