Una manifestazione sentita ed altamente partecipata quella che si è svolta questa mattina a Cisterna in occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.

Intorno alle 10, in piazza Amedeo Di Savoia erano presenti i rappresentanti della Guardia di Finanza, dei Carabinieri, dei Carabinieri Forestali, della Polizia di Stato, della Polizia Locale, unitamente al presidente del consiglio comunale, Pier Luigi Di Cori e a rappresentanti dell’amministrazione comunale, alle associazioni d’Arma, combattentistiche e di volontariato con labaro.

Dopo aver reso gli onori al gonfalone decorato della Medaglia d’Argento al Valor Civile, si è tenuta la cerimonia dell’Alzabandiera, la deposizione della Corona d’allora e intonato “Il Silenzio” alla presenza di una rappresentanza della scuole di Cisterna.

Alle 11, presso l’auditorium del Campus dei Licei Massimiliano Ramadù, nella biblioteca dell’istituto si è tenuto l’incontro dal titolo “La storia della colonizzazione dell’Agro Pontino negli anni ’30 e ’40 e il ruolo degli ex combattenti della Grande Guerra” a cura dello storico Giulio Alfieri.