sabato 24 Febbraio 2024
spot_img

Cisterna, il consiglio comunale approva il bilancio 2019 con strettissima maggioranza: novità in merito alla casa della salute

Consiglio comunale breve ma intenso quello di ieri pomeriggio a Cisterna.

Le minoranze hanno sollevato alcune questioni alle quali la maggioranza ha dato risposta.

In primis, il consigliere Sarracino è tornato a sollecitare un intervento dell’amministrazione sull’annosa questione di via Castrum, una strada che ricade sul territorio di Cisterna ma di proprietà dell’Università Agraria di Sermoneta e il cui stato di degrado è notevolmente aumentato con le piogge dei giorni scorsi.

Sulla crisi politica il Sindaco ha affermato che il confronto all’interno delle forze di maggioranza è a buon punto e ormai prossimo ad una soluzione e che, comunque, non ha mai ostacolato l’azione di gestione e sviluppo della città, tra cui la progettazione con la ASL della Casa della Salute.

Riguardo al rischio di nuovi allagamenti nel quartiere San Valentino, sono già stati assegnati circa 300mila euro per realizzare vasche di decantazione delle acque ma i tecnici del Consorzio di Bonifica non sono del tutto concordi che risolverebbero il problema.

Anche per la manutenzione delle strade sono previsti interventi che però partiranno non prima dell’inizio della prossima estate a causa del necessario iter tecnico-amministrativo.
Inizieranno, invece, dopo le feste natalizie i lavori di manutenzione su Corso della Repubblica.

Circa via Castrum, durante lo svolgimento del Consiglio, è giunta la comunicazione di disponibilità del presidente dell’Università Agraria di Sermoneta ad incontrare il Sindaco per cercare una soluzione al problema.

Punto nodale dell’assise l’esame dello schema di bilancio consolidato 2019 relazionato dall’assessore Di Candilo. “Il bilancio consolidato – ha detto – ha il compito di rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione finanziaria e patrimoniale e il risultato economico della complessiva attività svolta dall’ente attraverso le proprie articolazioni organizzative, i suoi enti strumentali e le sue società controllate e partecipate come la Cisterna Ambiente Spa (51%) e il Consorzio per lo Sviluppo industriale Roma-Latina (7,37%)”.

Sulla Cisterna Ambiente, i consiglieri Innamorato e Santilli hanno chiesto, alla luce della sua trasformazione societaria, quando sarà pienamente operativa come multiservizi. Il Sindaco ha risposto che lo potrebbe essere già nelle prossime settimane e comunque sicuramente con l’inizio del nuovo anno.

Dopo l’approvazione del bilancio consolidato 2019 con 10 voti favorevoli, 9 contrari e 1 astenuto, l’assise ha deliberato il riconoscimento del debito fuori bilancio per l’intervento di rimozione di rifiuti inerti a seguito dell’allagamento avvenuto la notte tra il 2 ed il 3 dicembre 2019 nel quartiere San Valentino; poi la rinuncia all’esercizio del diritto di prelazione su un immobile privato nel quartiere San Valentino e infine l’utilizzo di un contributo, attinto dagli oneri di urbanizzazione, per interventi di manutenzione in favore della parrocchia Santa Maria Assunta di Doganella di Ninfa.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img