Consiglio comunale intenso a Cisterna. Sette i punti all’ordine del giorno tutti riguardanti il futuro e lo sviluppo della città.

In aula una nota negativa ha riguardato, purtroppo, la questione dei servizi sanitari.

L’assessore Felicetti ha, infatti, aggiornato i consiglieri in merito al ricorso contro la decisione di rimodulazione e declassamento del Punto di primo intervento di Cisterna e la presentazione, come richiesto, dell’individuazione dell’area in via delle Province nonché del progetto esecutivo per la promessa attivazione e realizzazione della Casa della Salute.

Nonostante l’adempimento entro i termini di tutte le richieste avanzate, la direzione generale della Asl ha rigettato il progetto in quanto non “corrispondente alle esigenze di programmazione e risposta alle necessità specifiche del territorio”.

Nonostante la manifestata volontà di concreta collaborazione, ad oggi non giungono notizie confortanti sull’effettiva intenzione di realizzare l’opera.

In merito all’ex consorzio agrario il sindaco, Mauro Carturan, ha annunciato che l’amministrazione è pronta a procedere con l’esproprio visto che i termini concessi alla proprietà sono finiti, ma ha anche anticipato che si sta concretizzando un’altra via e, se andrà a buon fine, nei prossimi giorni ne informerà l’opposizione e la città.

E’ stato l’assessore Di Candilo ad illustrare i punti relativi al bilancio e in particolare la variazione urgente all’esercizio finanziario 2019-2021 per l’attuazione degli interventi di efficientamento della pubblica illuminazione nel centro urbano e del 1° stralcio della pista ciclabile Collina dei Pini – Ninfa (tratto Appia Nord) da realizzare attraverso fondi della Regione Lazio e in parte con quelli derivanti al Comune dal piano di ristoro della centrale nucleare.

Un’ulteriore variazione di bilancio è stata deliberata per rendere subito operativo il progetto “Te – Lazio Per La Terza Età” e per il riconoscimento dei debiti fuori bilancio per i lavori urgenti di impermeabilizzazione di parte della copertura del plesso scolastico “Marcucci” e per il servizio di pulizia degli uffici comunali a Palazzo Caetani.

Hanno concluso la riunione le approvazioni del regolamento di gestione dell’Elenco deli operatori economici per l’affidamento di contratti sotto soglia, l’adeguamento della disciplina per il rilascio della attestazione di idoneità delle abitazioni in uso ai cittadini stranieri, e la revoca della deliberazione e concessione di servitù di un elettrodotto con impianto – cabina di trasformazione MT/BT alla Soc. E_Distribuzione SpA.