Acquista un litro di latte e qualche affettato ma esce dal supermercato con salumi e formaggi.

La scoperta è stata effettuata oggi dalla polizia locale di Cisterna in località Le Castella.

Gli agenti hanno fermato un’auto con a bordo una donna di 37 anni accompagnata da un uomo, che alla richiesta del motivo perché si trovasse in quel luogo riferiva di essere andata ad acquistare generi alimentari presso il vicino supermercato e a conferma esibiva lo scontrino rilasciato poco prima.

Agli agenti, tuttavia, non sfuggiva il fatto che la merce trasportata, tra cui salumi e formaggi, superasse di molto l’importo di 5 euro, come riportato nello scontrino.

Veniva pertanto contattato il personale del supermercato il quale confermava che i beni in possesso della coppia erano effettivamente in vendita presso l’esercizio commerciale e che la donna aveva pagato soltanto un litro di latte e del prosciutto affettato, dunque tutto il resto era stato rubato dal locale.

Da ulteriori accertamenti è emerso che nell’ultimo periodo la coppia è stata denunciata più volte, in diverse zone delle province di Latina e Roma per reati analoghi.

I due sono conosciuti alle forze dell’ordine già da qualche anno.

La merce è stata restituita al legittimo proprietario e la donna è stata denunciata a piede libero per il reato di furto.

L’auto è stata sequestrata per evitare che i due possano commettere altri reati e l’uomo, risultato estraneo al furto, è stato sanzionato con la contravvenzione da 530 euro per aver violato i divieti di spostamento senza giustificato motivo.

“Continua costante l’attività di controllo per il rispetto delle disposizioni relative – afferma il comandante Raoul De Michelis – al contenimento della diffusione del Covid-19. Alle oltre 1000 persone controllate dall’inizio dell’emergenza, si sono aggiunte le oltre 80 dell’ultimo weekend che ha portato ad elevare 5 contravvenzione ad altrettante persone che, provenienti da altri Comuni avevano raggiunto Cisterna senza giustificato motivo. Ancora una volta l’invito è a non uscire di casa se non per i motivi consentiti che devono essere giustificati di volta in volta. Solo grazie all’impegno di tutti questa battaglia si potrà vincere”.