venerdì 30 Settembre 2022

Cisterna, conferita la cittadinanza onoraria a Giovanna Gagliardi: un esempio per tutti noi

Cisterna accoglie ufficialmente Giovanna Gagliardi tra i suoi cittadini. Il Consiglio Comunale ha conferito la cittadinanza onoraria all’agente di polizia in servizio presso il commissariato locale, che lo scorso 24 giugno 2016 perse l’intera famiglia durante il terremoto di Amatrice. Seduta tra il Capo della Polizia Franco Gabrielli e il Questore di Latina Giuseppe De Matteis, Giovanna Gagliardi ha ascoltato l’intera cerimonia, con volto rilassato e sorridente.

Un’emozionata Eleonora Della Penna, con voce a tratti tremante, ha aperto il Consiglio Comunale. Di Giovanna Gagliardi ha sottolineato il suo essere in qualche modo straordonaria. “È straordinario il coraggio, l’impegno in Polizia nonostante la tragedia, l’impegno di ogni giorno accanto ai colleghi. È straordinario ciò che ha saputo fare per reagire, straordinari i sentimenti che ha suscitato nella comunità, ben oltre l’emotività del momento. Con lei cittadina onoraria, accogliamo costanza, forza, amore emotività e voglia di guardare al futuro per Amatrice. Accogliamo lo spirito di servizio e dedizione degli uomini e delle donne della Polizia di Stato. Rendiamo onore a ciò che questa donna, il personale della Polizia di Stato, fanno tutti i giorni. Da oggi oltre ai tuoi colleghi hai anche noi – ha detto Della Penna guardando l’agente di Polizia -. La persona più importante che ho conosciuto sei tu. Aveva ragione De Matteis quando durante Festa della Polizia qui a Cisterna, ti ha detto sei la migliore di tutti noi. Sei è in assoluto la migliore. Benvenuta a Cisterna”.

Per la minoranza ha parlato l’ex sindaco Antonio Merolla, per la maggioranza Stefania Ramiccia. Entrambi hanno sottolineato l’esempio di Giovanna Gagliardi, un esempio da tramandare ai giovani, un simbolo di speranza e di futuro.

Dopo la consegna dell’onoreficenza, ha preso la parola il Capo della Polizia Franco Gabrielli. “Giovanna è nel mio pantheon – ha esordito, dopo aver ringraziato Eleonora Della Penna, definendola ‘effervescente’ -. Non si è mai uomini e donne con la lettera maiuscola per caso. Nessuno ha mai immaginato quello che è successo il 24 agosto, nemmeno negli incubi più terrificanti. Dopo la tragedia, se non hai forza, voglia e passione di andare avanti, hai solo una prospettiva: farla finita. Giovanna è soprattutto questo, l’insegnamento per ognuno di noi. Cito spesso Giovanna. Ognuno di noi nella sua vista ha momenti in cui le cose non vanno per il verso giusto, i problemi ci assillano, sembrano a volte insormontabili. Giovanna è un insegnamento per le giovani generazioni e per ognuno di noi. In una tragedia così grande, in quella tragica notte alle 3.35, ha perso tutti, passato, presente e futuro. Le ci insegna che nonostante questo, e più ci penso più non riesco a imprigionare questo dolore, questo sconforto, questa mancanza, lei va avanti, con difficoltà, dolore e sacrificio. Però va avanti. E allora, quando le nostre piccole cose ci perturbano, pensiamo a Giovanna. Scherzando le ho chieste se assumeva additivi chimici per tirarsi su. Io me utilizzo uno molto più umano. Si chiama Giovanna”.

Giovanna Gagliardi è effettivamente sorridente e carica di energia nonostante tutto. Per far capire il suo stato d’animo, richiama Giuseppe Ungaretti e la sua poesia “Soldati”: “Ringrazio Cisterna e la sua vicinanza che ho sentito fin dall’inizio. Mi sento come d’autunno sulle alberi le foglie, vi ringrazio tantissimo perché mi date la forza, e il sostegno per alzarmi la mattina e dirmi ‘Ce la faccio anche oggi”.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img