Indagini chiuse per l’omicidio di Elisa Ciotti.

Fabio Trabacchin, marito della donna, ha confessato di averla uccisa con un martello.

L’arma utilizzata per il delitto non è mai stato trovata.

I fatti si sono verificati a Cisterna.

Per il 36enne, difeso dagli avvocati Luca Melegari e Fabrizio Mercuri, si attende la richiesta di rinvio a giudizio che sarà deciso in udienza preliminare.

L’uomo si trova, dal 10 giugno 2019, nel carcere di Latina.

Gli avvocati non hanno mai presentato richiesta di scarcerazione o di una misura meno afflittiva, né hanno fatto ricorso al Tribunale della libertà.