sabato 2 Marzo 2024
spot_img

Cisterna, carabiniere spara alla moglie. Il comandante Vitagliano: “Temiamo per il peggio”

E’ ancora all’interno di quella che prima era la sua abitazione, l’appuntato Luigi Capasso, 44 anni, che questa mattina ha sparato alla moglie dalla quale si sta separando. L’uomo dopo aver preso la sua pistola di ordinanza e aver colpito Antonia Gargiulo, 37 anni, e premuto il grilletto 5 volte, si è barricato in casa, nel residence Collina dei Pini, con le due figlie di 14 e 8 anni. “Temiamo per il peggio” ha detto il comandante  provinciale dei Carabinieri di Latina Gabriele Vitagliano.

Poco fa era entrata una donna all’interno dell’appartamento, una cara amica della moglie del carabiniere, per parlare con lui. Ha indossato un giobbotto antiproiettili ed è entrata nel tentativo di liberare le ragazze. Sul balcone ci sono i mediatori e sul posto, oltre a tanti residenti, è arrivato anche il parroco. Per ora però la situazione non sembra sbloccarsi.

Il 44enne soltanto qualche giorno fa aveva scritto una frase sul suo profilo Facebook che adesso sembra emblematica: “Non dire mai a me non accadrà, io non lo farei mai, perché la vita sa essere imprevedibile e nessuno è immune da certe cose. Tutto capita, anche quello che mai avresti immaginato”.

La moglie, operaia alla Findus, intanto sta lottando all’ospedale San Camillo di Roma. I medici del nosocomio romano si stanno prendendo cura di lei: dopo il suo arrivo in eliambulanza le sue condizioni sono parse subito molto gravi e la donna è tenuta sotto stretta osservazione. E’ ancora al pronto soccorso del San Camillo e sarà poi eventualmente trasferita nel reparto di terapia intensiva. La sua prognosi resta riservata, ma al momento è stabile.

Questa mattina la 37enne stava andando a lavoro, verso le 5, quando ha trovato il suo ex marito che l’aspettava davanti al garage sotto la palazzina.

Silvia Colasanti
Silvia Colasanti
Giornalista pubblicista dal 2009 ha cominciato a scrivere nel 2005. Laureata in Scienze politiche, con un Master in Diritto europeo, ha lavorato per tre anni (tra le altre esperienze) nella redazione de Il Tempo Latina, poi come redattrice al Giornale di Latina. Si occupa essenzialmente di cronaca, in particolare di cronaca giudiziaria

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img