mercoledì 18 Maggio 2022

Cisterna, arriva Striscia la Notizia: Max Laudadio nella farmacia che truffava lo Stato

di Redazione – Ha varcato i limiti della cronaca locale la vicenda della farmacia di Cisterna che truffava il Sistema Sanitario Nazionale. Nella struttura si è presentato l’inviato di “Striscia la Notizia”, Max Laudadio che ha voluto chiedere spiegazioni. La vicenda era venuta fuori a settembre, quando la Guardia di Finanza aveva fatto irruzione nella farmacia in questione sequestrando i farmaci. Il raggiro prevedeva che medici compiacenti emettessero ricette a pazienti ignoti. Queste ricette venivano recapitate nell’esercizio commerciale dove i farmacisti vi applicavano i codici a barre staccati dai medicinali indicati: così facendo il Sistema Sanitario Nazionale provvede a rimborsare i farmaci che in teoria erano destinati a pazienti esenti dal pagamento. Il sospetto ancora più grave è che le confezioni prive di codice siano state rivendute a chi ne ha fatto richiesta senza prescrizione medica.

La questione è particolarmente grave perché lo stato di crisi del Sistema Sanitario Nazionale è cosa nota. I conti in rosso stanno imponendo una cura dimagrante all’intero settore. Ecco perché suscita sdegno il fatto che c’è chi tenta comunque di lucrare su un sistema sull’orlo del collasso. Una vicenda simile era già stata raccontata da Nadia Toffa nella trasmissione “Le Iene”.È anche per questo che Max Laudadio si è presentato con la troupe di “Striscia” al seguito. Per sentire cosa ne pensano i protagonisti di una vicenda che non fa di certo onore a Cisterna.

CISTERNA, TRUFFA AL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE: FARMACIA INDAGATA PER FINTI RIMBORSI

CORRELATI

spot_img
spot_img