Cisterna, aperte le iscrizioni per il primo nido comunale

Sono aperte da oggi le iscrizioni per il primo asilo nido comunale di Cisterna. Il prossimo primo settembre, infatti, inizieranno le attività per l’anno scolastico 2018/2019 presso la nuovissima struttura di via Pietro Nenni nel quartiere San Valentino.

Oggi è stato pubblicato sul sito web del Comune il bando di iscrizione rivolto ai bambini dai tre mesi ai tre anni (non compiuti) residenti a Cisterna o il cui genitore svolga la propria attività lavorativa prevalente nel Comune, ferma restando la priorità per i residenti.

Ci si potrà iscrivere da domani, venerdì 13 luglio e fino al 22 agosto, collegandosi al sito internet istituzionale www.comune.cisterna.latina.it, cliccando nell’apposito banner che si trova in homepage e seguendo tutte le istruzioni del form d’iscrizione, oppure attraverso il link del concessionario www.csgialla.it/iscrizionicisterna.

Le informazioni potranno essere richieste alla Cooperativa Sociale Gialla al numero di telefono 3318705093 o tramite mail all’indirizzo cisterna@ csgialla.it , oppure al Segretariato Sociale – PUAC  presso i Servizi Sociali Corso Repubblica  186 – telefono 0696834315 – mail puac@comune.cisterna.latina.it.

Inoltre, per sabato 21 luglio dalle 17 alle 20, è previsto l’Open Day che consentirà alle famiglie interessate di visitare la struttura, conoscere le operatrici e avere informazioni generali su attività e progetti educativi.

“Finalmente apre l’asilo nido – ha commentato il sindaco Mauro Carturan – lo avevamo detto in campagna elettorale e dopo due settimane lo abbiamo fatto. Con una delibera di Giunta la nostra amministrazione comunale ieri ha sbloccato una situazione di stallo che perdurava da troppi anni. Per questo ci tengo a ringraziare tutta la squadra di governo, nel caso specifico soprattutto l’assessore ai Servizi Sociali, Federica Felicetti, per l’impegno profuso su un tema di sua competenza. Una particolare nota di merito poi – continua il sindaco – la voglio rivolgere agli uffici comunali coinvolti che hanno saputo recepire quanto fosse importante mettere in funzione subito questo servizio atteso dalle famiglie di Cisterna da almeno 5 anni”.

SHARE