lunedì 22 Luglio 2024
spot_img

Chiusura MD, lavoratrici trasferite a 100 km. Cartisano: “Licenziamenti camuffati”

Dopo la notizia della chiusura del supermercato MD di Terracina, sabato scorso, nel piazzale adiacente il negozio clienti storici, passanti e lavoratori del settore si sono dati appuntamento per esprimere solidarietà alle lavoratrici part/time del punto vendita che saranno trasferite.

Con loro anche i sindacalisti della Uiltucs Latina sollecitati a partecipare al sit in, che hanno il comportamento del gruppo MD ritenuto “distante e discutibile nei confronti di lavoratrici che da 25 anni operano professionalmente e con dedizione in quel punto vendita. La prova – dicono – sono i tanti clienti che hanno reagito, ieri presenti al presidio e i tanti messaggi ricevuti a sostegno delle maestranze trasferite per ‘esigenze organizzative’, ma intanto in tarda serata si abbassavano le serrande definitivamente senza il confronto e soprattutto senza motivazioni”.

“Avremmo dovuto condividere un percorso condiviso attraverso il confronto – ha commentato il responsabile territoriale della Uiltucs Latina Gianfranco Cartisano – le soluzioni alternative c’erano ed ancora esistono è l’azienda MD che vuole continuare con atteggiamenti unilaterali. Il trasferimento comunicato in punti vendita distanti sino a 100 km significa ‘licenziamenti camuffati’. Continueremo come categoria al fianco delle lavoratrici part time, alcune monoreddito, le quali vogliono il lavoro e continuare a lavorare dignitosamente”.

Il sindacato poi va oltre: “Saremo attenti come organizzazione sindacale: in caso di mancate risposte il presidio si trasformerà in manifestazioni sui vari siti MD della provincia”.

Maurizio Bindotti
Maurizio Bindotti
Maurizio Bindotti, laureato in discipline giuridiche con un master in giornalismo multimediale. Ha avuto diverse esperienze nelle redazioni di media digitali appassionandosi di cronaca.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img