domenica 21 Luglio 2024
spot_img

Chiusa la Festa democratica a Latina, il PD tira le somme: siamo pronti a governare la città

di Redazione – Dopo dieci giorni si è conclusa la Festa democratica di Latina, un evento che ha avuto ancora più partecipazione e risonanza grazie al successo delle ultime elezioni europee, alle quali per la prima volta nella storia il PD è risultato il primo partito a Latina.

“Adesso dobbiamo lavorare per non disperderei i consensi acquisiti alle Europee” ha confermato il capogruppo democratico Cozzolino che si dice pronto all’appuntamento del 2016 quando si voterà alle Comunali in città.

Il PD è forte anche della nuova segreteria, dopo più di un anno di vacanza, “Con questo gruppo di lavoro – ha spiegato Quattrola -stiamo costruendo un partito che abbia delle idee chiare da mettere in campo. Una politica concreta che possa dare un programma di sviluppo alla città”. “Il Partito Democratico, unito e solido. Un partito che ha le idee chiare in materia di ambiente, edilizia, bilancio e sociale. In consiglio comunale abbiamo portato le nostre proposte, abbiamo fatto l’opposizione dura per quanto riguarda temi importanti (edilizia e ambiente gli ultimi esempi). Questa è la strada che il Pd sta percorrendo. Una strada che ci porterà, nel 2016 (se la maggioranza non cadrà prima) a poter lottare per governare la città. Perché il Partito Democratico ha i numeri per poter governare Latina”.

“La nuova segreteria del partito può e deve dare una spinta in più al Pd – ha spiegato il neosegretario democraticoa -. Abbiamo composto una squadra giovane, fatta di persone competenti e con idee fresche. Con questo spirito vogliamo iniziare un percorso fatto sulle idee e sulle proposte. Dall’ambiente alle innovazioni tecnologiche, dalla formazione alle politiche giovanili, dalla sicurezza egli aiuti per i più deboli. Da una parte abbiamo un’amministrazione che lavora per spot mentre noi abbiamo voglia e le competenze per poter programmare, gestire le risorse presenti e investire su questo territorio. Il 2016 non è così lontano. Mentre dall’altra parte ancora litigano sulle poltrone noi siamo uniti, ben focalizzati sulle proposte e sui lavori che contribuiranno alla crescita di Latina”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img