domenica 26 Giugno 2022

Chiarato, FDI: “Borghi di Latina dimenticati, manca l’azione amministrativa”

Una battaglia che va avanti dal 2017. Quella per rivalorizzare il monumento ai caduti di Borgo Faiti che versa in uno stato di abbandono da anni. Non solo un punto di ritrovo per chi vive nel Borgo, ma, come sostiene il consigliere di Fratelli d’Italia e presidente della Commissione Trasparenza, Andrea Chiarato, il monumento è un importante elemento coltura, testimone della storia della città.

“Nonostante i numerosi solleciti – inizia Chiarato – anche di noi di FDI ma soprattutto dei residenti di Borgo Faiti, perdura lo stato di abbandono del borgo dove è concentrata la storia più antica del nostro Comune.
E’ paradossale che si voglia lanciare il nome di Latina come capitale della cultura europea o si facciano proclami sul ‘’Turismo dei Borghi’’ mentre monumenti come quello di Borgo Faiti versano tutti nello stesso stato da anni: Inagibili e dimenticati.
In questa nuova consiliatura, che di nuovo ha ben poco, il Sindaco si è dotato nella sua maggioranza anche dell’apporto della  “Consulta per i Borghi” strumento che dovrebbe stimolare l’attenzione sulle realtà urbane decentrate che sono una caratteristica fondamentale della nostra città.
A quanto pare non c’è nulla di nuovo e la condizione di degrado a Borgo Faiti, come degli altri borghi e frazioni, è la medesima da anni.
Carenze strutturali, culturali e di azione sono alla base di questo stato di generale immobilità che trascina la nostra città a livelli sempre più bassi, come indicato anche dal Ministero dell’Economia e Finanze che ci ha collocato sotto la media nazionale.
Naturalmente chi sostiene questa maggioranza di centrosinistra ha le stesse responsabilità di chi la guida e tutte le colpevoli mancanze e dimenticanze  debbono essere associate a chi si è incaricato di sostenere un nuovo  mandato  a Coletta ben sapendo quale sarebbe stato lo svolgersi del temi e delle azioni in favore della nostra città.
Ed intanto nulla si muove, in ogni senso negativo del termine.
E’ sempre più evidente a tutta la cittadinanza quello che ripeto dall’inizio di questo mandato,  non basta costituire consulte o fare spot elettorali per risolvere i problemi di Latina , servono amministratori capaci e che abbiano un idea concreta di Città con una visione proiettata da qui ai prossimi decenni”.

CORRELATI

spot_img
spot_img