domenica 17 Ottobre 2021

Cerimonia per il carabiniere Iacovacci e l’ambasciatore Attanasio per il trigesimo della morte

Ieri ricorreva il trigesimo dall’uccisione dell’ambasciatore Italiano, Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, durante un agguato in Congo. Per questo si è tenuta nel cimitero di Sonnino una cerimonia di commemorazione durante la quale è stata deposta una corona di fiori presso la tomba del militare caduto e successivamente celebrata una messa in suffragio all’Abbazia di Fossanova.

Hanno presenziato all’evento il prefetto di Latina Falco, il comandante Unità Mobili e Specializzate “Palidoro” Gen. C.A. Maruccia, il comandante della II^ Brigata Mobile di Livorno Gen. B. Iasson, il comandante del 13° Regimento di Gorizia Col. Ceglie, il comandante Provinciale dei Carabinieri di Latina, il colonnello D’Aloia, il questore Spina,  il comandante della Guardia di Finanza di Latina, il colonnello Palma, la vedova dell’ambasciatore Zakia Seddiki ed altre autorità locali.

Intanto, in occasione del suo intervento al Consiglio Diritti Umani, il Rappresentante Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a Ginevra, l’ambasciatore Gian Lorenzo Cornado, ha dichiarato che “l’Italia farà tutto il possibile, con il sostegno delle autorità congolesi, per chiarire le circostanze che, esattamente un mese fa, hanno portato alla tragica morte” dell’ambasciatore Attanasio e del carabiniere Iacovacci.

CORRELATI

spot_img
spot_img