domenica 14 Aprile 2024
spot_img

Celentano su Lbc: “Movimento in crisi profonda, chi critica e chi lascia”

In una nota Matilde Celentano, ex capogruppo Fdi in consiglio Comunale a Latina, prende posizione sulla situazione di Lbc.
“Abbiamo letto negli ultimi giorni di due prese di posizione che mettono all’angolo Lbc e che dovrebbero far riflettere i suoi dirigenti: sia su quella che è stata l’esperienza politica da loro rappresentata negli ultimi anni a Latina, sia sulle persone su cui hanno investito politicamente anche durante le ultime elezioni comunali”. Questo il giudizio, pesante, della Celentano a commento delle parole dell’ex presidente del Consiglio Comunale Massimo Colazingari che accusava iLbc di essere supponente e autoreferenziale e dopo la notizia dell’ex capogruppo Valeria Campagna, sostenuta come candidata di bandiera del movimento alle Regionali e approdata ieri alla direzione nazionale del Pd.
“Ho letto con interesse le dichiarazioni di Colazingari – dice la Celentano – la disamina del movimento del quale ha fatto parte, offre interessanti spunti di riflessione politica. Continuare a proporsi come fanno gli esponenti di Lbc, con supponenza, autoreferenzialità e soprattutto senza aver scritto almeno un capitolo del famoso libro bianco per la città è un grave errore. Vorrei ricordare che per governare occorrono anche  competenze, studio e capacità amministrative che Lbc non ha mai dimostrato. A Lbc vorrei ricordare che l’onestà, il concetto di legalità, la moralità sino a prova contraria, sono categorie mentali, spirituali, di formazione e crescita di ciascun individuo, da trasferire o tradurre in atti e comportamenti rivolti alla collettività. Non sono prerogative di pochi eletti per collocarsi, a mio avviso, o ritenersi al di sopra di ogni valutazione o critica indiscutibile o insindacabile. Infine è paradossale che dopo aver sostenuto alle ultime regionali la candidatura della sua ex capogruppo Valeria Campagna, il movimento di Lbc veda quest’ultima entrare nella direzione nazionale del Pd. Delle due l’una: o ancora una volta Coletta e i suoi hanno sbagliato a scegliere le persone o la crisi di Lbc è così profonda che anche i suoi esponenti di primo piano sono pronti ad abbandonare la nave”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img