Una grande opportunità culturale per Castelforte che l’amministrazione comunale non ha voluto perdere.

Il sindaco Gianluca Cardillo parla così dell’iniziativa promossa da Poste Italiane che selezionato il Comune di Castelforte, unico in provincia di Latina, per celebrare nel 2021 i 700 anni della morte di Dante Alighieri.

Scelta caduta su Castelforte per la vicenda, di grande interesse storico, segnalata dal sindaco e dall’assessore alla programmazione Luigi Tucciarone, legata alla storia di Re Manfredi e al fiume Garigliano.

“Sono convinto –dice Giancarlo Cardillo- che il turismo culturale sia una delle nuove frontiere che bisogna guardare con attenzione per cercare di fare sistema con il territorio dell’intera area aurunca e del Golfo di Gaeta. Oltre allo splendido mare che va dal Garigliano a Gaeta, infatti, esiste tutto un sistema fluvi montano che, nei secoli scorsi, ha permesso all’intero basso Lazio e alto casertano di essere punto di riferimento di episodi, avvenimenti ed eventi che hanno segnato la storia nazionale“.

Questo importante riferimento di Dante al Garigliano era già ampiamente conosciuto tanto che anche di recente l’associazione Il Muristan aveva proposto una sua rievocazione nell’ambito della manifestazione “Il sabato del villaggio” che da qualche anno caratterizza l’estate castelfortese.

“Il fatto che Dante Alighieri abbia nella Divina Commedia citato il fiume Garigliano in relazione a circostanze che richiamano la vicenda del Re Manfredi – conclude il sindaco – appare essere solo la punta di un iceberg che dobbiamo, tutti insieme, far riemergere dalle ceneri di una storia che deve diventare punto di riferimento di eccellenza per la valorizzazione dell’intero comprensorio insieme a tutte le risorse naturali, paesaggistiche, ambientali e storiche”.

In questo contesto, pertanto, si vuole rafforzare il richiamo alla memoria collettiva di questo episodio storico citato da Dante e che, a pieno titolo, è stato inserito tra gli eventi che Poste Italiane ha valutato per ricordare i 700 anni della morte del sommo poeta.