martedì 31 Gennaio 2023

Cassa integrazione in deroga, anche Latina presente alla manifestazione di Roma

di Redazione – Ci sarà anche una folta delegazione di Latina alla manifestazione congiunta dei sindacati prevista per giovedì 24 luglio in Piazza Montecitorio. I manifestanti chiedono che siano stanziati fondi per la cassa integrazione in deroga e altri sussidi. In caso di risposta negativa, molti sarebbero di fatto fuori dal mondo del lavoro.

Da Latina arriverà sicuramente la Uiltucs con autobus provenienti da Fondi, Aprilia e Latina che trasporteranno lavoratori dei settori turismo, commercio e servizi, alcuni dei settori maggiormente segnati dalla crisi. “Anche nel sud pontino ci sono tantissimi lavoratori che da mesi non percepiscono il sussidio della cassa integrazione e della mobilità – ha detto il segretario provinciale Uiltucs Gianfranco Cartisano – ricordiamo le tante lavoratrici e lavoratori del camping Sant’Anastasia o della Cedis Izzi, o le tante lavoratrici impiegate nelle pulizie delle scuole che aspettano da tempo i sussidi Inps ancora non percepiti”. Il timore del sindacato è che le restrizioni imposte dal Governo sulla possibilità di concedere gli ammortizzatori in deroga mettano in pericolo molti lavoratori che, in assenza di sussidi, si ritroverebbero vittime di un disagio economico molto difficile anche solo per affrontare le spese quotidiane.

I dati diffusi dalla Uil con il rapporto “No Pil No Job” del resto dimostrano quanto il territorio pontino abbia sofferto la crisi. Dal 2008 al 2013, i disoccupati sono passati da 19 mila a 38 mila, praticamente raddoppiati. Anche leggendo le percentuali la situazione non è affatto rosea. Nel 2008 la disoccupazione era pari all’8,5%, nel 2013 ha raggiunto il picco del 16%. Un dato spaventoso, molto più alto di quello regionale, pari al 12,3%, e del valore nazionale che si aggira intorno al 12,2%.

INQUIETANTE RAPPORTO UIL: DAL 2008 PERSO 1 MILIONE DI POSTI DI LAVORO. LATINA TRA LE PROVINCE PIÙ COLPITE

CORRELATI

spot_img
spot_img